Cerca nel sito
calabria natura cascate trekking itinerari

Cascate di Marmarico, le più alte della Calabria

Con il loro salto di 114 metri sono le più alte della regione e di tutto l'Appennino meridionale

cascate di marmarico 
Courtesy of ©Marcuscalabresus/Wikimedia Commons CC BY 3.0
Cascate di Marmarico
Chi sceglie la Calabria per le proprie vacanze spesso lo fa per il mare bellissimo, le spiagge baciate dal sole e la cucina deliziosa. Ma questa splendida regione si rivela una meta idelae anche per gli amanti del trekking e della natura propromente. Se ne accorgerà chi raggiungerà la vallata dello Stilaro dove, in un susseguirsi di splendidi scenari a due passi dal borgo di Bivongi, che con i suoi 22 ultracentenari nell'ultimo decennio è uno dei più longevi al mondo, ci si imbatte, quasi all'improvviso, nella poderosa cascata del Marmarico. La bellezza delle acque del fiume Stilaro che si tuffano ad oltre cento metri di altezza vale le due ore di cammino che occorrono per raggiungerle. Ma chi volesse avvalersi di un piccolo "aiutino" potrà usufruire delle comode jeep che portano a soli venti minuti di cammino dai tre splendidi salti.

La bellezza del paesaggio basterebbe a rendere la cascata una meta da non perdere di un viaggio in questa zona della regione. Ma i suoi 114 metri che la rendono la più alta della Calabria nonchè di tutto l'Appennino meridionale contribuiscono a farne un luogo di estrema rilevanza naturalistica che merita assolutamente di essere visitato. Lasciando Bivongi e seguendo una mulattiera sterrata (e in salita) si dovrà camminare un pochino prima di raggiungere il ponticello sul ruscello che annuncia agli escursionisti di essere arrivati circa a metà del percorso. Il sentiero prosegue nella vegetazione rigogliosa e, camminando, quasi non ci si accorge di essere giunti a destinazione. Dietro un sipario naturale di grande fascino, annunciate soltanto dal suono scrosciante dell'acqua che si tuffa, si staglia l'imponente cascata del Marmarico che si riversa in una suggestiva laguna limpidissima sulla quale volteggiano libellule e farfalle.

Accaldati dalla camminata, la trasparenza del fiume invita ad immergersi e, chi non soffre il freddo, può farlo preparandosi, però, a dover sentire sulla pelle un'acqua bellissima ma gelida, anche nelle calde giornate d'estate. Dopo aver ammirato lo spettacolo, vale la pena proseguire salendo fino al terzo salto e i più allenati, dopo una piccola arrampicata, potranno raggiungere il salto principale e vivere l'esperienza di una "doccia" rinfrescante in una cornice paessagistica meravigliosa.
Ami dedicarti ai trekking immersi nella natura? Scegli le scarpe più adatte alle tue passeggiate su Consigli.it
In Calabria con Kneipp
Calabria, belle spiagge e borghi antichi


CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100