Cerca nel sito
umbria natura cascate trekking itinerari

Cascata delle Marmore, capolavoro tra uomo e natura

A due passi da Terni la Cascata delle Marmore è una delle più alte d'Europa

Marmore, cascata, Umbria, cascate<br>
Wikimedia Commons
Cascata delle Marmore
Nata dall'interazione tra uomo e natura, la Cascata delle Marmore, con il suo dislivello complessivo di 165 metri, è una delle più alte d'Europa, oltre ad essere una meta immancabile per chiunque decida di concedersi un soggiorno tra le bellezze umbre della provincia di Terni. Situata in Valenerina, a pochi chilometri da Terni, nel cuore dello splendido Parco Naturale a cui ha dato il nome, la Cascata delle Marmore, che deve il proprio nome ai sali di carbonato di calcio che si sedimentano sulle rocce della montagna regalando riflessi simili a quelli dei cristalli di marmo bianco, è un vero e proprio spettacolo per gli occhi ed è la prova tangibile di come l'uomo possa domare la natura senza deturparla. La nascita della cascata, infatti, risale ad epoca romana, quando nel 271 a.C. il console Manio Curio Dentato ordinò la realizzazione di un canale per il deflusso delle acque stagnanti del Velino verso il Nera, in modo che il suo passaggio attraverso la valle Reatina non creasse aree paludose dannose per la popolazione.

Nel corso del tempo si resero necessari nuovi interventi sull'opera di canalizzazione, che soltanto alla fine del XVIII secolo assunse l'aspetto con cui oggi la possiamo ammirare. Anche se non è stata la natura a creare il poderoso salto che riempie gli occhi dei visitatori, la sua bellezza vale certamente una gita. Non è un caso, infatti, che la cascata abbia, nel tempo, ispirato personaggi illustri, tra cui scrittori e poeti, e conquistato visitatori di ogni provenienza. I suoi tre salti regalano un colpo d'occhio unico che raggiunge il massimo splendore quando il flusso dell'acqua è al culmine della sua potenza, cosa che avviene solo in determinati momenti della giornata, trattandosi di una cascata a flusso controllato utilizzata per la produzione di energia idroelettrica. 

Chi sceglie di raggiungere il Parco e concedersi una giornata speciale a tu per tu con la natura ha una doppia possibilità di visitare la cascata, godendo di spettacolari vedute sul salto da differenti punti di vista. Si può scegliere, ad esempio, di accedere dal Belvedere Inferiore, alla base della cascata, dal quale si può ammirare l'imponenza delle acque del Velino che si tuffano con tutta la loro potenza. Oppure si può scegliere di cominciare la propria visita dal Belvedere Superiore, posizionato in un punto sopraelevato, che consente di avere una splendida vista di insieme sul primo salto della cascata. Ci si può facilmente spostare da una postazione all'altra seguendo uno splendido percorso panoramico lungo il quale ci si può soffermare in alcuni dei siti più affascinanti del Parco, dal Balcone degli Innamorati, che offre una delle viste più romantiche della zona, sino alla Specola, il bel loggiato realizzato per volere di Papa Pio VI nel 1781.

L'intera area protetta è un trionfo di sentieri e percorsi escursionistici che si snodano all'interno di un contesto naturalistico di estrema bellezza. Lecci, carpini neri e ornielli creano una vegetazione rigogliosa mentre felci e muschi si insinuano tra le rocce travertinose in prossimità del fiume. In questa cornice lussureggiante, fanno capolino preziose testimonianze storiche, resti di archeologia insutriale ed opere idrauliche. E per chi non resiste al fascino d'altri tempi degli incantevoli borghi umbri, l'appuntamento è tra i vicoli dei centri storici di località deliziose come Marmore, Arrone e Piediluco, tutte situate a un tiro di schioppo dalla scenografica cascata. 

Ami dedicarti ai trekking immersi nella natura? Scegli le scarpe più adatte alle tue passeggiate su Consigli.it

Leggi anche:
70 modi di mangiare bene in Umbria
Strada dei vini del Cantico
Umbria: dagli Etruschi con un primato

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE





Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100