Cerca nel sito
Andar per masserie

Andar per masserie...

Masserie e casolari. Ecco gli alberghi alternativi per chi ama la natura e le soluzioni di vacanza un po' fuori dal comune. Immersi in ambienti di straordinaria bellezza, regalano atmosfere antiche e salutare relax.

Masseria Lama di Luna
©biomasseria Lama di Luna
Vacanze all’aria aperta, distese di verde davanti agli occhi, sapori antichi, atmosfere d’altri tempi e abitudini rurali. Agli agriturismi, sempre più in voga ultimamente, si affiancano masserie e case coloniche per offrire ai turisti naturisti occasioni di “buon vivere”, il bene più prezioso di questi tempi, elisir di lunga vita per giovani e anziani. Sarà per la resistenza più ferrea di certe tradizioni ancora in voga, il Sud Italia vanta il maggior numero di questi alloggi di arcaica domesticità. Di solito sono residenze storiche, come la Masseria Appidè (tel.0836/427969) nel cuore del Salento, antica dimora settecentesca che si trova a Corigliano d’Otranto, in provincia di Lecce. Residenza estiva di una ricca famiglia dell’aristocrazia locale, la masseria oggi accoglie i turisti, alla maniera antica. Alzando gli occhi verso i soffitti a volta delle suite, tra colonne, archi, sedili, pozzi modellati nella morbida pietra locale, si rivive l’antico splendore dell’epoca. Nell’orto botanico all’aperto convivono siepi di rigogliosi oleandri accanto a maestosi pini mediterranei e folti rampicanti di buganvillea tra i quali si insinuano grappoli di serici glicini. Poi diverse varietà di palme, agrumi, fichi e piante grasse fanno da sfondo vegetale e una serra costantemente odorosa di oli e di essenze. Suggestioni astrali e amore per la natura già nel nome della Biomasseria Lama di Luna (tel.0883/569505), a Montegrosso-Andria, in provincia di Bari. Nel cuore delle colline della Murgia barese, la casa rurale ottocentesca evoca l’intera simbologia legata alla fertilità della terra e ai ritmi della natura. Qui tutto è predisposto ad accogliere le armonie cosmiche secondo l’antica arte cinese di equilibrare gli ambienti per assicurare salute e benessere in chi vi soggiorna. Il Sole riscalda le stanze dove gli spigoli sono stati arrotondati per consentire all’energia cosmica di circolare perfettamente. La giornata è modulata dai cicli della semina e della raccolta nei 180 ettari di terreno coltivati a olivi, mandorli, ciliegi, vigneti, ortaggi e frumento. Nelle vicinanze, si trovano i siti archeologici e i luoghi della storia dell’antico regno di Federico II di Svevia (Castel Del Monte, Trani, Bisceglie, Canosa) e, per gli amanti del mare, ci sono le spiagge di Barletta o, più distanti, quelle di Margherita di Savoia. Ai piedi delle colline lucchesi, nella piana tra Lucca e Collodi, si trova una tipica casa colonica risalente alla metà del XIX secolo. Il Casolare del lauro (via Pesciatina 890, tel. 335/6148555), a Gragnano (Lucca), di recente ristrutturato secondo la tradizione architettonica rurale toscana, era anticamente diviso in tre spazi, Casa Elsa, il Fienile e il Rustico, oggi convertiti in case da vacanza per affitti settimanali. La facciata è in pietra e mattoni mentre gli interni hanno pavimenti in cotto, scale in pietra, camini d’epoca e affreschi decorativi. Sapori, odori di un’altra epoca si amalgamano ai colori tenui che ricordano le sfumature della terra Toscana, dal rosa albicocca al verde malvia.
Saperne di più su NATURA
Correlati per territorio
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100