Cerca nel sito
abruzzo montagna cascate escursioni trekking itinerari

Abruzzo, le cascate più alte dell'Appennino

Le cascate del Rio Verde si tuffano nella valle del Sangro in un trionfo di scenari mozzafiato

cascate rio verde montagna natura abruzzo
Courtesy of ©facebook.com/cascatedelverde
Particolare delle Cascate del Rio Verde
L'Abruzzo è uno scrigno di tesori naturalistici tutti da scoprire che offrono innumerevoli spunti ai viaggiatori più dinamici per escursioni e trekking a tu per tu con un ambiente unico incorniciato dalle montagne più alte dell'Appennino. Ma la regione non custodisce soltanto le vette più elevate della catena montuosa. L'Abruzzo, infatti, vanta anche la cascata più alta dell'Appennino, nonché seconda in Italia dopo quella piemontese dello Stroppia. Si tratta delle Cascate del Rio Verde, o Cascate del Verde, che si tuffano a pochi chilometri da Borrello, in provincia di Chieti. Lo scenografico colpo d'occhio che offrono una volta che ci si trova al loro cospetto è il risultato della magnifica combinazione tra il grande triplo salto che compiono le sue acque, che raggiunge complessivamente circa 200 metri, le imponenti formazioni rocciose dalle quali si tuffano, e la vegetazione lussureggiante che incornicia il corso del fiume.

Vale la pena, dunque, concedersi una passeggiata alla volta di queste magnifiche cascate originate dal Rio Verde, affluente del Sangro che nasce in Molise per poi tuffarsi nella splendida Valle del Sangro. Il grande salto che compiono è alimentato da acque perenni che, in base alla stagione e alle condizioni meteorologiche, presentano una portata differente. Lo spettacolo è, comunque, sempre di grande suggestione grazie ai massicci bastioni, ai torrioni e ai pinnacoli di roccia ricoperti da una folta vegetazione tra i quali le acque si fanno spazio per poi tuffarsi a valle. Le cascate sono raggiungibili attraverso differenti sentieri escursionistici.

Percorrerli si rivela un'ottima occasione per esplorare la splendida Riserva Naturale che protegge le cascate e i suoi dintorni. L'area protetta, che si trova in un Sito di Importanza Comunitaria (SIC), si estende per circa 287 ettari custodendo ambienti naturali ricchi di fascino, popolati da specie animali e vegetali di estrema rilevanza, tanto da essere stata dichiarata Oasi del WWF. Le acque del Rio Verde, infatti, sono caratterizzate da una elevata qualità biologica che le rende la dimora ideale per tantissime creature acquatiche, alcune delle quali di grande pregio, come il raro gambero di fiume, il granchio di fiume e la trota fario.

I cieli della Riserva non sono meno popolosi. Alzando gli occhi è possibile avvistare il merlo acquaiolo e la ballerina gialla e numerose specie nidificanti tra cui la poiana, lo sparviere, il gufo comune, il falco pellegrino e il nibbio reale. Nel folto della vegetazione si aggirano, inoltre, affascinanti mammiferi tra cui la puzzola e il gatto selvatico. Una tale ricchezza faunistica non può che essere la conseguenza della presenza, sul territorio, di una flora altrettanto variegata, anch'essa caratterizzata dalla proliferazione di specie interessanti tra cui rigogliosi tappeti di muschi che ricoprono le pareti rocciose per via dello stillicidio delle acque della cascata, in particolare rare formazioni appartenenti all'alleanza del Cratoneurion, ed alcune rare specie di orchidee selvatiche.

Per ammirare il magnifico triplo salto vale la pena intraprendere il percorso Cascate del Verde che, con una semplice passeggiata di soli 30 minuti, consente di ammirare la cascata da tre differenti prospettive frontali, con la possibilità di osservare i primi due salti già dopo i primi minuti di cammino. Il tutto circondati da aceri, lecci, roverelle ed abeti bianchi che accompagnano gli escursionisti lungo il percorso che li condurrà, dopo un piccolo tratto di circa 200 scalini, sino all'ultimo punto panoramico che offre una splendida vista del primo e del secondo salto, il più alto dei tre.

Leggi anche:
Sulmona: quei confetti citati nel Decamerone
Abruzzo da scoprire pedalando

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati