Cerca nel sito
italia biodiversità itinerari naturalistici escursioni

5 luoghi italiani dalla sorprendente biodiversità

5 itinerari alla scoperta di scenari incontaminati e di realtà botaniche e faunistiche più uniche che rare

Rivarium
Istock 
Rivarium
LOMBARDIA - BOSCHI DEL GIOVETTO
Adagiata sull'estremo lembo orientale delle Alpi Orobie la Riserva Naturale Boschi del Giovetto di Palline si estende a cavallo delle province di Bergamo e Brescia in un territorio dagli scenari incontaminati compreso tra i comuni di Azzone, in Valle di Scalve, e Borno, in Valle Camonica. In oltre 670 ettari di superficie, si susseguono preziosi ambienti naturali tra i quali spiccano i rigogliosi boschi classificati come Sito di Importanza Comunitaria a partire dal 2003 e come Zona di Protezione Speciale a partire dal 2004 ed inseriti tra i siti della regione biogeografica "Alpina".
 
SICILIA - PARCO DEI NEBRODI
Con i suoi circa 50.000 ettari di folti boschi incontaminati che si estendono sugli oltre 88.000 ettari di superficie che costituiscono l'omonimo Parco Naturale, i Nebrodi custodiscono le più importanti ed estese formazioni boschive dell'intera Sicilia. Questi splendidi monti, affacciati a nord sul Mar Tirreno e delimitati a sud dall'Etna, dal fiume Alcantara e dall'alto corso del Simeto, costituiscono l'Appennino siculo assieme alleMadonie ad ovest e ai Peloritani ad est. I particolari contrasti tra i differenti paesaggi che caratterizzano i due versanti, le splendide cime che, con la vetta del Monte Soro raggiungono quasi i 1.850 metri di altitudine, la ricchissima flora e la fauna variegata rendono quest'area protetta una fonte inesauribile di sorprese. 
 
MARCHE - GOLA DEL FURLO
A circa 35 chilometri da Fano, il Passo del Furlo è noto per le numerose vestigia etrusche e romane e per le vicende storiche che lo hanno visto coinvolto nel corso dei secoli. Ma c'è un altro elemento che rende davvero speciale questo incantevole sito marchigiano. Si tratta della sua bellezza paesaggistica dovuta allasorprendente biodiversità che caratterizza l'ambiente naturale che custodisce. Le impervie pareti rocciosedei monti Pietralata e Paganuccio si tuffano ripide nelle acque di un placido bacino dalle sfumature verdeggianti creando la scenografica Gola del Furlo, che regala scenari mozzafiato che ricordano quelli di una zona alpina.


 
TOSCANA - ISOLA D'ELBA
Ciò che rende davvero speciale quest'isola è la possibilità di spaziare in un batter d'occhio dal livello del mare ai 1.000 metri di altitudine della vetta del Monte Capanne potendosi, dunque, imbattere in una moltitudine di paesaggi differenti. Passeggiando lungo la fitta rete di sentieri naturalistici e panoramici che attraversano l'isola, ci si potrà lasciare inebriare dal profumo delle essenze della macchia mediterranea che permea l'atmosfera e si potranno scoprire vere e proprie unicità geologiche. L'Elba, infatti, è famosa per l'incredibile varietà di minerali presenti sul territorio oltre che per le numerose cavità che fanno la gioia degli speleologi.
 
TRENTINO ALTO ADIGE - LAGHETTO DEL LIDO DI BRESSANONE
Il tema è caldo; anzi caldissimo. E riguarda un territorio che dal punto di vista naturalistico è ricco di risorse di biodiversità. Parliamo della città di Bressanone, che presto potrebbe avere un “rivarium” nella zona del laghetto al Lido. Si tratterà di una piccola area dedicata alla tutela e alla salvaguardia di numerose specie animali assenti altrove in Alto Adige e presenti invece in questo luogo nato da un antico ramo fluviale dell’Isarco.
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione Marche
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100