Cerca nel sito
Oli Dop Italia Trentino Alto Adige Garda Dop

Trentino, il miglior fruttato del mondo

Terrazzamenti e pendii dove una volta c'erano le olivaie: nell'Alto Garda Trentino ecco il paesaggio che da origine al miglior olio fruttato del mondo

Lago di Garda paesaggio tra gli ulivi
Free
Lago di Garda paesaggio tra gli ulivi
I paesaggi che circondano il Lago di Garda fanno pensare anche alla produzione di olio: nell’Alto Garda Trentino, infatti, protagonisti sono i terrazzamenti e i pendii su cui sono collocate le antiche olivaie.

LA TRADIZIONE. Con il suo clima mite di tipo submediterraneo, la sponda trentina del lago di Garda è la regione più a nord in Europa dove è possibile la coltivazione dell'olivo. Le acque del lago e la brezza leggera che accarezza gli olivi fanno da termoregolatori e qui soltanto nasce l’Olio Trentino Dop, da piante millenarie che a poca distanza dalle Dolomiti regalano atmosfere mediterranee, con il verde delle foglie d’olivo pronte a creare effetti caleidoscopici sui riflessi blu dell’acqua. Le origini e le tradizioni sulla coltivazione dell’olivo in questo territorio si perdono nel tempo ed hanno interessato i popoli e le culture del Lago di Garda e delle zone limitrofe. Già gli antichi romani, più di 2.000 anni fa, portarono nell'Alto Garda Trentino i primi olivi. La tipicità di questo prodotto è stata ribadita a più riprese da illustri personaggi del passato, tra cui Virgilio e D’Annunzio, passando da numerosi accademici e letterati del Cinquecento come Valerini e Grattarolo e anche attraverso vari idiomi: latino, volgare, italiano. Tutti per affermare che l’Olio del Garda Trentino Dop è buono, di alta qualità e genuino, tanto che al Salone Internazionale dell’Olio Extra Vergine di qualità del 2009 ha vinto il titolo di Migliore olio al mondo nella categoria fruttato, contro 248 oli provenienti da tutto il mondo.

LA DENOMINAZIONE. L’Olio Extravergine d’Oliva Garda DOP prodotto nei comuni in provincia di Trento viene denominato Garda con la menzione geografica aggiuntiva Trentino.

LE CARATTERISTICHE. Il Garda Dop Trentino deve essere ricavato per almeno l’80% dalle cultivar Casaliva, Frantoio, Pendolino e Leccino, impiegate da sole o insieme, eventualmente completate con altre varietà locali. Le olive vengono raccolte a mano o mediante mezzi meccanici entro il 15 gennaio e sottoposte alla spremitura entro cinque giorni. L’olio che se ne ottiene ha uncolore verde con possibile presenza di riflessi dorati; il profumo è delicatamente erbaceo, fruttato e vegetale, mentre il sapore è sapido, fruttato, con fondo leggermente piccante e amarognolo e sentori di mandorla dolce.

IL TERRITORIO. L’Olio Extravergine d’Oliva Garda DOP Trentino è prodotto in undici comuni dell’Alto Gardesano in provincia di Trento: Arco, Calavino, Cavedine, Drena, Dro, Lasino, Nago-Torbole, Padergnone, Riva del Garda, Tenno, Vezzano, e le parti rivierasche di località S.Massenza, Sarche e Toblino.

LA PRODUZIONE. La quantità di olio d'oliva prodotta in Trentino è molto piccola, una percentuale infinitesimale rispetto ai numero di altre regioni: si stimano 127 mila piamnte di olivo, da cui 1.200 produttori ricavano circa 12 mila quintali di olive all'anno. Per la Dop Garda Trentino l'ultimo dato di produzione è pari a circa 200 ettolitri di prodotto, presentato da diversi oleifici dislocati tra i comuni appartenenti alla Dop.

LA CULTURA. La posizione del Trentino tra le terre germaniche e la Pianura Padana ha favorito la costruzione di castelli, rocche ed edifici antichi nel corso dei secoli. In tutta la regione se ne trovano, e tra i comuni di produzione dell’Olio Garda Dop Trentino spiccano quello di Arco, in cima ad un imponente scoglio roccioso attraversato da una splendida macchia di olivi; quello di Drena, in stile essenzialmente romanico con qualche elemento gotico e cinquecentesco e quello di Tenno, oggi residenza privata i cui proprietario hanno iniziato a curarne il restauro.

LA CUCINA. L’Olio Extravergine d’Oliva Garda Trentino è ottimo da consumare a crudo per insaporire verdure, insalate, pesce, carni bianche, dolci, primi e secondi piatti dal sapore delicato. Nello specifico è eccellente su patate bollite, antipasti di funghi, carpaccio di pesce, risotto con gamberi, pesci alla griglia, formaggi freschi a pasta molle. Si può utilizzare per la preparazione della maionese oppure per preparare dolci o biscotti.

GARDA E DINTORNI: LE FOTO

Leggi anche:
Toscana, il più buono per la ribollita
Saperne di più su LE VIE DELL'OLIO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100