Cerca nel sito
Arturo Noci, mostra, Roma

Roma: i ritratti di Noci alla Galleria d'Arte Moderna

Nell’ambito della mostra Artisti dell’Ottocento – Temi e riscoperte, la Galleria d’Arte Moderna di Roma dedica due sale al pittore romano Arturo Noci

Arturo Noci
Zetema
Immagine dalla mostra "Arturo Noci (1874-1953). Figure e ritratti degli anni romani"
S’intitola Arturo Noci (1874-1953) Figure e ritratti degli anni romani la mostra curata da Cinzia Virno e Manuel Carrera che mette in scena fino al 27 settembre la ritrattistica del pittore romano. Proveniente da una formazione ottocentesca, allievo di Filippo Prosperi all’Accademia di Belle Arti di Roma, Noci si afferma già nei primi del Novecento come uno dei più apprezzati giovani pittori, grazie anche alla presenza in importanti esposizioni nazionali quali le biennali di Venezia, dove espone costantemente dal 1901 al 1922. Dopo un iniziale interesse verso il paesaggio di ascendenza simbolista, che gli valse la fama di «pittore delle cose tristi», Arturo Noci si concentra sempre più sulla figura, in particolare sull’immagine femminile, di cui diverrà uno dei più raffinati interpreti.

Perché andare
Allestita nell’ambito dell’esposizione: “Artisti dell’Ottocento – Temi e riscoperte”, la mostra è un “focus” di due sale sul pittore Arturo Noci, incentrato sul periodo che precede il suo trasferimento a New York, avvenuto nel 1923. Le opere selezionate, circa una ventina, sono tra i più bei dipinti di figura che l’artista realizzi in quegli anni. L’artista, di cui sono anche esposti alcuni ritratti maschili e tre autoritratti, sembra tuttavia avere una spiccata sensibilità per la bellezza femminile e, in particolare, per le donne dai capelli rossi: nei suoi taccuini abbondano nomi e indirizzi di modelle con accanto annotazioni e apprezzamenti.

Da non perdere
Fra le opere presentate per l’occasione segnaliamo l’elegante ritratto a pastello mai esposto prima, intitolato Ritratto della Contessa Gianotti. Sono questi gli anni in cui Noci, ormai pienamente affermato, riceve importanti commissioni dall’aristocrazia locale e dal mondo dello spettacolo: particolarmente suggestivi sono i ritratti esposti di tre dive del cinema muto, tra cui il grande e importante Ritratto di Lyda Borelli, che indugia su particolari velati di sensualità quali le labbra, accese da un rossetto rosso carminio

Arturo Noci (1874-1953). Figure e ritratti degli anni romani
Fino al 27 settembre
Luogo: Galleria d’Arte Moderna di Roma
Info: 060608
Sito: www.galleriaartemodernaroma.it


CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati