Cerca nel sito
Palazzo Reale, mostra, maternità

Milano: in mostra la "Grande Madre"

A Palazzo Reale una mostra offre uno sguardo sulla rappresentazione della maternita? e sulla condizione femminile attraverso un secolo di opere d'arte

It’s the Mother
Courtesy Giò Marconi, Milano
Nathalie Djurberg - It’s the Mother, 2008
Analizza l'iconografia e la rappresentazione della maternità nell'arte del Novecento, dalle avanguardie fino ai  nostri giorni, la mostra che fino al 15 novembre occuperà circa 2000 metri quadrati del piano nobile di Palazzo Reale. La Grande Madre, questo è il titolo dell'esposizione curata da Massimiliano Gioni che raccoglie 127 opere di artiste e artisti internazionali sul tema della maternità e sui mutamenti della condizione femminile nel corso degli anni. Dalle veneri paleolitiche alle "cattive ragazze” del post femminismo, passando per la tradizione millenaria della pittura religiosa con le sue innumerevoli scene di maternità, la storia dell'arte e della cultura hanno spesso posto al proprio centro la figura della madre, a volte assunta a simbolo della creatività e metafora della definizione stessa di arte.

Perché andare
Ideata e prodotta dalla Fondazione Nicola Trussardi "La Grande Madre" è in realtà una mostra sul potere della donna, sul potere generativo e creativo della madre, sul potere negato alle donne e sul potere conquistato dalle donne nel corso del Novecento. Partendo, infatti, dalla rappresentazione della maternità, l’esposizione si amplia per passare in rassegna un secolo di scontri e lotte tra emancipazione e tradizione, raccontando le trasformazioni della sessualità, dei generi e della percezione del corpo e dei suoi desideri. Un'importante sezione della mostra è dedicata alla partecipazione delle donne alle avanguardie storiche e, in particolare, ai movimenti futurista, dadaista e surrealista. In mostra opere di Benedetta, Umberto Boccioni, Giannina Censi, Valentine De Saint - Point, Mina Loy, Filippo Tommaso Marinetti, Marisa Mori, Regina, Rosa Rosa?. E poi ancora Marcel Duchamp, Picabia, Man Ray, Sophie Taeuber-Arp, Emmy Hennings per quanto riguarda la nascita del mito della “donna meccanica”.

Da non perdere
Nel percorso espositivo meritano particolare attenzione le artiste che emergono negli anni Sessanta e Settanta tra cui Magdalena Abakanowicz, Ida Applebroog, Lynda Benglis, Judy Chicago, Eva Hesse, Dorothy Iannone, Yayoi Kusama, Anna Maria Maiolino e poi ancora Katharina Fritsch, Cindy Sherman, Rosemarie Trockel, attive dagli anni Ottanta. Per quanto riguarda gli anni Novanta segnaliamo Rineke Dijkstra che ritrae madri e figli a poche ore dal parto e Catherine Opie che documenta la vita e i desideri delle!comunità gay e sadomaso di Los Angeles.

La Grande Madre
Fino al 15 novembre
Luogo: Palazzo Reale, Milano
Sito: www.fondazionenicolatrussardi.com


CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati