Cerca nel sito
Leonardo, mostra, Parma

Leonardo e la Scapiliata a Parma

Al Complesso Monumentale della Pilotta in mostra l'icona della bellezza femminile

Leonardo da Vinci
PH: Lorenzo Moreni
Leonardo da Vinci - La Scapiliata
Alle iniziative del Comitato Nazionale per celebrare i 500 anni della morte di Leonardo si aggiunge un altro tassello. Si tratta della mostra  “La fortuna della Scapiliata di Leonardo da Vinci” che fino al 12 agosto offre una sequenza strepitosa di capolavori, a partire da ben 4 opere di Leonardo alla Galleria Nazionale di Parma. Protagonista della mostra è la celebre “Scapiliata” a cui sono accostate opere di altissimo livello di Gherardo Starnina, Bernardino Luini, Hans Holbein, Tintoretto, Giovanni Lanfranco. Patrimonio del Complesso Monumentale della Pilotta di Parma, la Scapilata è stata dipinta su tavola da Leonardo nell' ultimo decennio del Quattrocento. Nessuna cuffia, nessuna crocchia o velo intorno al volto ma  capelli liberi, lunghi, scarmigliati da un vento che irrompe violento in scena. Proprio grazie alla sua chioma libera e selvaggia, la scapiliata appare intensamente seduttiva diventando così un simbolo di forza, libertà e femminilità.
 
PERCHE' ANDARE
 
Curato da Pietro C. Marani e Simone Verde, il percorso espositivo è articolato in quattro sezioni. La prima include alcune antichità e i primi passi di una ricerca pittorica rinascimentale che troverà in Leonardo la sua massima espressione. La seconda, annovera alcuni dipinti e disegni originali di Leonardo o di ambito fiorentino, precedenti o contemporanei all’artista, in cui viene trattato il tema dei capelli scomposti, come fiamme ondeggianti nell’aria a causa del vento, tra cui la celebre “Leda” degli Uffizi. Vengono poi riunite derivazioni antiche del tema leonardesco, a testimonianza della precoce fortuna critica di questo soggetto iconografico, scegliendo opere di Giovanni Agostino da Lodi e Bernardino Luini. In particolare nel confronto con l’opera di Luini, la “Salomé” con una serva che riceve dal boia la testa di san Giovanni Battista degli Uffizi, la tavoletta parmense pare ripresa quasi letteralmente nel volto della protagonista. 
 
DA NON PERDERE
 
In mostra anche un excursus sul pittore e scultore Gaetano Callani che nella sua collezione accolse la Scapiliata di Leonardo. Allo scopo di documentare la politica di acquisizioni della Galleria Palatina fra 1820 e 1840, quindi al momento dell’ingresso dell’opera nelle sue collezioni, la mostra si sofferma anche sulla figura di Paolo Toschi, all’epoca direttore delle Gallerie dell’Accademia di Belle Arti di Parma, che definì la Scapiliata «cosa rarissima da trovarsi ai giorni nostri».
 
LA FORTUNA DELLA SCAPILIATA DI LEONARDO DA VINCI
Fino al 12 agosto 2019
Luogo: Parma, Complesso Monumentale della Pilotta, Galleria Nazionale
Info: http://pilotta.beniculturali.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100