Cerca nel sito
Seiemezza, mostra, Roma

Le periferie dell'arte a Roma

Al via presso il Centro Culturale Elsa Morante il progetto di rivitalizzazione urbana che si propone di sondare il valore e il senso del tempo

The Nymph Song<br>
Zetema
Emiliano Maggi, The nymph song, 2014
Apre oggi al pubblico presso il Centro Culturale Elsa Morante, la mostra “SEIEMEZZA. Le periferie dell’Arte”. Si tratta un progetto di rivitalizzazione urbana che attraverso una mostra partecipata, si propone di sondare il valore e il senso del tempo nella sua accezione soggettiva e relativa, e l’impatto indelebile che apporta al paesaggio e alla vita che vi scorre attraverso. Seiemezza è infatti l’orario dell’inizio della routine quotidiana, momento in cui si riempiono le strade, le persone si spostano, si sale sulla metro e la periferia si collega al centro. Il progetto affronta la duplice peculiarità del tempo: come immobilità e come cambiamento. Il tempo in periferia sposa perfettamente lo spazio che lo ospita; spazio che sembra spesso essere stato dimen¬ticato dall’uomo. Il cambiamento è il segno tangibile del tempo che scorre e che attraversa le storie raccontate dagli abitanti del quartiere. L’obiettivo è di tramutare i residenti del quartiere da spettatori passivi a spett-attori, grazie alla riflessione artistica.

Leggi anche: NERO SU BIANCO: GRANDE COLLETTIVA SULL'INTEGRAZIONE

Perchè andare
Ideata e progettata da Benedetta Carpi De Resmini, SEIEMEZZA è frutto di un gruppo interdisciplinare di lavoro costituito da artisti, abitanti del territorio e giovani professionisti del settore. Gli artisti coinvolti sono stati selezionati per il carattere multiforme e multisensoriale delle loro opere: Davide D’Elia, artista salernitano che attraverso le sue opere ha studiato meticolosamente le trasformazioni della materia nel tempo; Matteo Nasini, artista romano che lavora utilizzando diversi supporti, sensibile allo studio della periferia; Marco Raparelli affronta il tema del tempo che scorre e trasforma gli oggetti, la natura e l’uomo, utilizzando il fumetto come strumento e mezzo per la sua ricerca espressiva; Luana Perilli svolge una ricerca sulle strutture del linguaggio, della narrazione e della memoria; Emiliano Maggi, artista romano che durante la mostra sarà invitato a realizzare una performance legata al tema della percezione del tempo; Chiara Mu, artista romana nota per la realizzazione di installazioni e performance, fa delle sue opere la modalità con cui tradurre in esperienza estetica quanto le suggeriscono i luoghi in cui lavora.

Leggi anche:  A ROMA UN SECOLO DI FOTOGRAFIA CECOSLOVACCA

Da non perdere
Oltre alla mostra che comprende sculture, installazioni e video, il progetto coinvolgerà tutto il quartiere del Laurentino in la¬boratori di produzione artistica, multimediale, workshop, performance e diverse esplorazioni/incursioni sul territorio, tra cui il progetto didattico It’s time to be social che mira al coinvolgimento degli abitanti del quartiere utilizzando come strumento di interazione il linguaggio dell’arte. A tal fine interverranno Claudia Nuzzo, giovane fotografa napoletana e i giovani illustratori romani Margherita Barrera e Manfredi Ciminale.

SEIEMEZZA. Le periferie dell’Arte
Dal 5 giugno al 14 giugno 2015
LUOGO: Centro Culturale Elsa Morante, Roma
Info: 06 5051 2953
Sito: http://www.leperiferiedellarte.it


*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook  

CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati