Cerca nel sito
Guercino, mostra, Modena

La tela del Guercino rubata torna a Modena

Alla Galleria Estense esposta la tela trafugata fino alla sua ricollocazione in chiesa 

Francesco Maria Barbieri detto il Guercino
PH: Mauro Coen/© Istituto Superiore per la Conservazione
Guercino - Madonna in trono con i santi Giovanni evangelista e Gregorio taumaturgo, 1630
È tornata a Modena dove rimarrà temporaneamente esposta alla Galleria Estense, fino alla sua ricollocazione finale nella chiesa di San Vincenzo, la Madonna col Bambino e i santi Giovanni evangelista e Gregorio taumaturgo, un olio su tela del Guercino trafugato dalla chiesa modenese di San Vincenzo, il 3 agosto 2014. L’opera, recuperata nell’estate 2017 a Casablanca (Marocco) dai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bologna, è stata poi consegnata ai laboratori dell' Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro di Roma per condurre i necessari lavori di conservazione e restauro e per curare i notevoli danni riportati durante le vicende del furto e degli avvolgimenti in senso contrario cui è stato sottoposto.
 
PERCHE' ANDARE
 
L'opera in mostra fu commissionata nel 1629 dal duca Alfonso d’Este come ex-voto per la guarigione da una grave malattia. La tela costò l’esorbitante cifra, per l’epoca, di 300 ducatoni d’argento, pagati al pittore direttamente dal duca Francesco I, figlio di Alfonso. La tela raffigura la Madonna in trono sulle nubi e san Giovanni evangelista che appaiono a san Gregorio taumaturgo, il quale inginocchiato e con lo sguardo verso l’alto apre le braccia in segno di stupore e timore. Il soggetto richiama uno dei miracoli attribuiti a san Gregorio, vescovo di Neocesarea vissuto nel III secolo e venerato per la sua grande opera di evangelizzazione ed i tanti prodigi compiuti, in particolare contro i pericoli causati dagli eventi atmosferici e naturali, dalle pestilenze e dalle gravi malattie. Nella sua agiografia si narra che egli compose il “Simbolo”, ovvero una bellissima invocazione alla SS.ma Trinità, ispirata da un’apparizione notturna durante la quale la Madonna e san Giovanni evangelista lo istruirono sulla vera conoscenza dei dogmi della fede.
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che gli interventi di restauro eseguiti sotto la direzione di Carla Zaccheo hanno visto l’applicazione di una nuova foderatura, la pulitura della superficie con la rimozione delle sostanze sovrammesse (vernici ossidate, stuccature e ritocchi alterati applicati nel corso di precedenti restauri, residui di strati di polvere sedimentata) e la presentazione estetica.
 
La Madonna col Bambino e i santi Giovanni evangelista e Gregorio taumaturgo del Guercino
Dal 7 settembre 2019
Luogo: Modena, Galleria Estense – Sala del Bernini
Info: 059 4395711
Sito: www.gallerie-estensi.beniculturali.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100