Cerca nel sito
Giovanni Boldini, antologica, Roma

La Belle Epoque secondo Boldini in mostra a Roma

Al Complesso del Vittoriano apre oggi i battenti la più completa mostra antologica mai realizzata con i capolavori di Giovanni Boldini  

Giovanni Boldini 
ARTHEMISIA
Giovanni Boldini - Ritratto di Donna Franca Florio, 1901- 1924
Dagli esordi nel movimento dei macchiaioli, al fascino per gli impressionisti fino alla ricerca di una nuova modernità nella pittura, l'antologica dedicata a Giovanni Boldini che oggi apre al Complesso del Vittoriano, riscostruisce il percorso creativo dell'artista con 150 opere di grande qualità. Si tratta di  una delle più ricche e spettacolari esposizioni antologiche degli ultimi decenni che fino al 16 luglio mette in scena gli oli e i pastelli tra i più rappresentativi della produzione di Boldini oltre a una piccola selezione di disegni su carta e incisioni.
 
PERCHE' ANDARE

Il percorso espositivo curato da Tiziano Panconi e Sergio Gaddi è suddiviso in quattro sezioni che trasportano il visitatore nel travolgente mondo di Giovanni Boldini, genio della pittura che più di ogni altro ha saputo restituire le atmosfere rarefatte di un’epoca straordinaria. Le opere provengono dai principali musei internazionali quali il Musée d’Orsay di Parigi, l’Alte Nationalgalerie di Berlino, il Musée des Beaux-Arts di Marsiglia, gli Uffizi di Firenze, il Museo Giovanni Boldini di Ferrara e da prestigiose collezioni private difficilmente accessibili. Oltre a riunire un numero cospicuo di capolavori firmati Boldini, l'esposizione mette in scena anche 30 opere di artisti contemporanei all'artista, quali Cristiano Banti, Vittorio Matteo Corcos, Giuseppe De Nittis, Antonio de La Gandara, Paul-César Helleu, Telemaco Signorini, James Tissot, Ettore Tito, Federigo Zandomeneghi.
 
DA NON PERDERE
 
Fra i capolavori presenti in mostra segnaliamo “La tenda rossa”, “Signora che legge”, “Signora bruna in abito da sera”, “Il cappellino azzurro”, “Coppia in abito spagnolo con due pappagalli”, “L’amico fedele” e “Due Marinai”. Per quanto riguarda invece i ritratti, in mostra è possibbile ammirare il “Ritratto di Donna Franca Florio”, la grande tela diventata icona della Belle Epoque, il celebre “Ritratto di Giuseppe Verdi seduto”, “L’amazzone (Alice Regnault a cavallo)”, “il Ritratto della danzatrice spagnola Anita” , “l'Autoritratto a sessantanove anni”.
 
GIOVANNI BOLDINI
Dal 4 marzo al 16 luglio 2017
Luogo: Complessso del Vittoriano, Roma
Info: 06 87 15 111
Sito: www.ilvittoriano.com
 
 
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100