Cerca nel sito
Franco Grignani, mostra, Chiasso

In Svizzera antologica per Franco Grignani

Al m.a.x. una mostra abbraccia tutti i settori esplorati dall'artista 

Franco Grignani
© Matteo Zarbo
Franco Grignani - Grandangolare, 1965
Fino al 15 settembre presso il m.a.x. museo di Chiasso è possibile conoscere in maniera approfondita la figura poliedrica di Franco Grignani che si è mossa sul sottile confine che lega arte, design e grafica, che l’ha consacrato come un artista tra i più profondi innovatori del Novecento, assoluto precursore dell’arte ottico-visiva, nonché grafico tra i più apprezzati del secondo Novecento, cui si deve la creazione del marchio della Pura Lana Vergine. Ricordiamo che nel periodo immediatamente post-bellico, Grignani a fianco della sua giovanile passione per la fotografia si dedica a quella di graphic designer. Nel periodo del boom economico italiano, Grignani lavora come grafico per la grande committenza, per clienti quali Pirelli, Arnoldo Mondadori Editore, Fiat, Ermenegildo Zegna, disegnando marchi per Camiceria Cinquini di Bergamo, Chemi, Galleria Peccolo di Livorno,  Solo Seta Sempre Seta e tanti altri
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo curato da Mario Piazza e Nicoletta Ossanna Cavadini abbraccia tutti i settori esplorati da Grignani nel corso della sua carriera, attraverso 300 opere - tra fotografie, opere pittoriche, logotipi, materiali originali legati alla grafica e alla comunicazione pubblicitaria, oggetti di design. Con l’inizio degli anni ’70, Grignani si specializza nella corporate image, ma dalla metà del decennio si dedica quasi esclusivamente all’attività artistica. Di questa fase del suo percorso creativo, il m.a.x. museo presenta una ventina di tele a grandi dimensioni, dai vetri industriali alle Diacroniche, dalle Dissociazioni alle Periodiche, oltre ad alcuni esempi di Psicoplastiche, a metà tra pittura e scultura.
 
DA NON PERDERE
 
L'antologica offre la possibilità di ammirare anche i lavori giovanili dell'artista tra sperimentali ottici su tela emulsionata e tavola e fotografie ai sali di bromuro d’argento. A questi si accompagna una serie di rare fotografie naturali ovvero paesaggi, vedute di città, caratterizzate da inquadrature inconsuete.
 
FRANCO GRIGNANI (1908-1999). Polisensorialità fra arte, grafica e fotografia
Fino al 15 settembre 2019
Luogo: Chiasso (Svizzera), m.a.x. museo 
Info: +41 58 122 42 52
Sito: www.centroculturalechiasso.ch
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100