Cerca nel sito
Museo Revoltella, Palazzo Brunner, Trieste

Il Museo Revoltella a Palazzo Brunner di Trieste

A Palazzo Brunner le opere acquisite dal museo dopo la morte del barone

Museo Revoltella
www.museorevoltella.it
Civico Museo Revoltella
Fatto edificare dal Barone Pasquale Revoltella come dimora privata a partire dal 1854 il Museo Revoltella è una galleria d'arte moderna fondata nel 1872 per volontà dello stesso nobile. Fra le figure più rappresentative della società triestina dell'Ottocento, Revoltella lasciò alla città la sua casa e tutte le opere d'arte, gli arredi e i libri che conteneva. Il palazzo originario, un'elegante costruzione neorinascimentale era stato costruito su progetto del berlinese Friedrich Hitzig. Nel 1872, dopo la morte del barone, il palazzo, divenne "Museo Revoltella", secondo le sue disposizioni testamentarie. Inizialmente amministrato da un Curatorio che provvide annualmente ad incrementare la collezione d'arte nel 1907 il comune decise di ampliare il museo  acquistando l'attiguo palazzo Brunner. Nel palazzo Brunner trova così collocazione oggi parte della pinacoteca Revoltella, mentre il palazzo del barone ospita le opere della collezione del fondatore.
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo di Palazzo Brunner presenta le opere acquisite dopo la morte del barone. Al terzo piano è possibile ammirare opere di artisti italiani del secondo Ottocento come Fattori, Induno, Palizzi, Morelli. Al quarto piano trovano invece spazio le acquisizioni effettuate tra la fine dell'800 e la Grande Guerra alle Esposizioni internazionali. In mostra ritroviamo  fra gli altri De Nittis, Trentacoste, Ciardi, Carena e Zuloaga. Al quinto piano trovano spazio gli artisti triestini del primo Novecento come Marussig, Bolaffio, Timmel, Dudovich, mentre in una galleria più piccola, gli artisti del Friuli-Venezia Giulia degli ultimi cinquant'anni. È il caso di Zigaina, Afro, Dino e Mirko Basaldella, Spacal e Perizi. Fra le opere del percorso espositivo segnaliamo Ricercarii di Afro Basaldella, il monumento funerario intitolato "La Croce" di Leonardo Bistolfi, “Bianco B 5” di Alberto Burri, “Meriggio” di Felice Casorati e “Napoleone I” di Antonio Canova. E poi ancora “Donne al Mare” di Carlo Carrà, “Gladiatori” di Giorgio de Chirico e “Concetto spaziale – Attese” di Lucio Fontana.
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che nel sesto piano sono collocati i protagonisti del panorama nazionale del secondo Novecento. La sala si apre alla vista della città e del mare. Da qui si può uscire sulla grande terrazza, disegnata da Carlo Scarpa, e vedere uno splendido panorama. Nelle sere d'estate in questi spazi è in funzione un caffè aperto fino a mezzanotte.
 
Museo Revoltella
Trieste, Via Diaz, 27
Info:  040 675 4350 / 4158
Sito: www.museorevoltella.it
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Friuli - V.Giulia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati