Cerca nel sito
Collezione Righi, mostra, Venezia

Il collezionismo contemporaneo in mostra a Venezia

A Palazzo Fortuny va in scena un'importante selezione di opere dalla collezione Enea Righi

Philippe Parreno
PH: Sebastiano Pellion di Persano - Courtesy dell'artista
Philippe Parreno - Speech Bubbles (Silver) , 2009 
Esplora il tema del collezionismo la mostra intitolata “Quand fondra la neige, où ira le blanc” che a Palazzo Fortuny che grazie ad alcune opere selezionate dalla collezione Enea Righi intende investigare su come si è evoluta la figura del collezionista, dal Rinascimento a oggi. Si tratta di un tema di grande attualità, che vede come primo protagonista l'imprenditore bolognese che in trent’anni, guidato dalla volontà di sostenere la produzione artistica, ha plasmato una delle più importanti collezioni d’arte contemporanea presenti nel nostro paese. 
 
Perché andare
Curato da Eric Mézil e Lorenzo Paini, il percorso espositivo è stato concepito come uno spaccato del nostro tempo, un viaggio simbolico teso verso la ricerca della propria identità. Agli artisti attivi a partire dagli anni Sessanta e Settanta, come Alighiero Boetti, Daniel Buren, Robert Barry, Lawrence Weiner, Enzo Mari, Superstudio e Franz Erhard Walther, sono messi in relazione alcuni tra i più rigorosi interpreti della ricerca artistica contemporanea internazionale,  tra i quali Walid Raad, Thomas Hirschhorn, Philippe Parreno, Ryan Gander, Zoe Leonard, Peter Friedl. Si costruisce così una narrativa a più voci, capace di muoversi dalle tematiche dell’architettura e della performance, ai concetti di corpo e vuoto. Ogni piano di Palazzo Fortuny è costruito come una tappa.
 
Da non perdere
Fra le opere del percorso espositivo segnaliamo “Speech Bubbles” (Silver) di Philippe Parreno e il video “Imagineering” di Ryan Gander, le Faccine di Alighiero Boetti e poi ancora le suggestioni di Cy Twombly, Jana Sterbak, Candida Höfer fino alle provocazioni di Nan Goldin, ai “Self Portrait of you + Me” di Douglas Gordon. Di particolare interesse “100 Jahre” di Hans-Peter Feldmann che, in 101 ritratti fotografici in bianco e nero, mostra l'inesorabile scorrere del tempo e la fugacità dell'esistenza dalle poche settimane di vita ai cent'anni e l'opera di Francesco Vezzoli dedicata al mito dell'eterno amore tra Adriano e Antinoo in cui l'artista ritrae sé stesso nel volto dell'Imperatore.
 
QUAND FONDRA LA NEIGE, OU IRA LE BLANC
Fino al 10 ottobre 2016
Luogo: Palazzo Fortuny, Venezia
Info: 848082000 
Sito: www.fortuny.visitmuve.it
 
 
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati