Cerca nel sito
Pubblicità, mostra, Mamiano di Traversetolo

Il Carosello è di scena a Parma

Alla Fondazione Magnani-Rocca una mostra sulla storia della Pubblicità in Italia

Carosello
SudioEsseci
Produzione Pagot Calimero pubblicitÀ per Ava Mira Lanza, 1965 / Armando Testa - CafÈ Paulista, 1960-65
Prosegue alla Fondazione Magnani-Rocca l’indagine sulla storia della Pubblicità in Italia grazie alla
mostra “Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977” che apre oggi i battenti nella Villa dei Capolavori. Curata da Dario Cimorelli e Stefano Roffi l'iniziativa segue l’evoluzione della storia della grafica pubblicitaria e del manifesto affiancandola al mezzo televisivo che con Carosello mosse i primi passi nel mondo della pubblicità. Proprio tra il 1957 e il 1977, la pubblicità  introdusse una vera e propria rivoluzione nel patrimonio culturale e visivo di tutti. Carosello era trasmesso in bianco e nero, ma per gli italiani era ricco di colori. Non si trattava semplicemente di pubblicità, ma di un paesaggio fiabesco dove regnavano la felicità e il benessere, un paesaggio estremamente affascinante per una popolazione come quella italiana che proveniva da un lungo periodo di disagi e povertà. 
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo oltre a presentare i celebri manifesti di quel periodo, affiancati ai bozzetti e agli schizzi, mette in scena anche una serie di schermi distribuiti nelle sale espositive, che ripercorrono l’unicità e l’innovazione degli inserti pubblicitari di Carosello. Autori della grafica pubblicitaria del periodo grandi designer come Armando Testa, Erberto Carboni, Raymond Savignac, Giancarlo Iliprandi, Pino Tovaglia. In mostra si riscopre così l’universo dei personaggi animati che sono nati con la televisione, come La Linea di Osvaldo Cavandoli, Re Artù di Marco Biassoni o Calimero di Pagot.  Ai Bozzetti, agli schizzi e alle storyboard si aggiungono anche gli inserti pubblicitari in cui erano protagonisti i celebri cantanti dell’epoca come Mina, Frank Sinatra, Patty Pravo, Ornella Vanoni, Gianni Morandi. E poi ancora grandi attori come Totò, Alberto Sordi, Virna Lisi, Vittorio Gassman e personaggi tv popolarissimi come Mike Bongiorno, Pippo Baudo, Raffella Carrà, Sandra Mondaini e Raimondo Vianello.
 
DA NON PERDERE
 
La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Silvana Editoriale, dove, oltre ai saggi dei curatori e alla riproduzione di tutte le opere esposte, vengono ripubblicati testi fondamentali di Omar Calabrese su Carosello e su Armando Testa, a cui vengono affiancati nuovi testi di Emmanuel Grossi su cinema, musica e animazione in rapporto a Carosello, Roberto Lacarbonara sull’attività di Pino Pascali in ambito pubblicitario, Stefano Bulgarelli sulla Scuola modenese di Carosello.
 
CAROSELLO. Pubblicità e Televisione 1957 – 1977
Dal 7 Settembre all'8 Dicembre 2019
Luogo: Mamiano di Traversetolo, Parma - Fondazione Magnani-Rocca
Info: 0521 848327 / 848148
Sito: www.magnanirocca.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati