Cerca nel sito
Mies van der Rohe, mostra, Bologna

I disegni di Mies van der Rohe sbarcano a Bologna

I disegni inediti del 'Padiglione di Barcellona' di Mies van der Rohe, sbarcano nella città falsinea per una mostra dedicata all'architetto e designer tedesco

Ludwig Mies van der Rohe
Culturalia
Pilastrino cruciforme realizzato a Barcellona nel 1929
In occasione della prima edizione della Bologna Design Week, la settimana dedicata al design, una mostra racconta una storia che coinvolge anche la città di Bologna in prima persona, come protagonista di un progetto di ricostruzione del Padiglione, durante gli anni '80, mai realizzato. Si tratta dell’esposizione “Il Padiglione Barcellona a Bologna. Una storia di disegni da Mies van der Rohe a Ruegenberg” che presenta nella sede dell’Associazione ABC gli inediti disegni del Padiglione Barcellona, realizzati da Mies van der Rohe per rappresentare la Germania all’Esposizione Universale del 1929. Il Padiglione Barcellona di Mies Van Der Rohe sarebbe dovuto essere ricostruito a Bologna vicino al Padiglione L’Esprit Nouveau di Le Courbusier nell’area antistante la fiera. Il progetto degli inizi degli anni Ottanta non vede la luce ma ora, grazie all’archivio dell’ingegnere Mario Ciammitti, che fu all’epoca designato come Responsabile per la ricerca dei materiali e dei documenti originali, è possibile ripercorrere una storia che intreccia architettura e passione, affari di stato e conflitti mondiali.

Perché andare
La mostra curata da Alice Zannoni , con l’allestimento progettato da Fausto Savoretti, espone il materiale dell’archivio di Ciammitti , ovvero 24 lucidi di Sergius Ruegenberg, assistente di Mies Van Der Rohe che, dopo la distruzione delle tavole originali del progetto del 1929 a causa dei bombardamenti della Seconda Guerra mondiale, ha ridisegnato ogni dettaglio progettuale del Padiglione. Presenti inoltre 6 fotografie del Padiglione Barcellona datate 1929. Ricordiamo che la rivoluzione architettonica di Mies van der Rohe, maestro del cosiddetto Movimento Moderno, vede proprio nel Padiglione Barcellona una delle sue massime espressioni, poiché si dirige nella direzione della funzionalità, dell’essenzialità, della riduzione ai minimi termini della struttura ossea delle costruzioni: “less is more”, come recita un suo celebre motto.

Da non perdere
Nel percorso espositivo che vanta la presenza della famosa Poltrona Barcellona e dello Sgabello Barcellona, anche la corrispondenza epistolare tra Mario Ciammitti e Hans Maria Wingler, Fondatore e Direttore del Bauhaus Archive / Museum of Design fino al 1984 e la corrispondenza epistolare tra Mario Ciammitti e Sergius Ruegenberg, per quel che concerne gli aspetti tecnici della realizzazione.

Il Padiglione Barcellona a Bologna. Una storia di disegni da Mies van der Rohe a Ruegenberg
Fino al 24 ottobre
Luogo: ABC, Bologna
Info: 320 918 83 04

CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati