Cerca nel sito
Francesco Tombadori, mostra, Palermo

Francesco Trombadori ritorna a Palermo

La Galleria d’Arte Moderna torna ad ospitare l’opera dell'artista siracusano

Francesco Trombadori
Civita
Francesco Trombadori - Siracusa mia!, 1919
Dopo più di dieci anni, dall’ultima mostra monografica tenuta a Siracusa, la Sicilia torna ad ospitare l’opera di Francesco Trombadori. È la mostra L’essenziale verità delle cose. Francesco Trombadori che resterà aperta fino al 2 settembre alla Galleria d’Arte Moderna di Palermo. In mostra circa sessanta tele, dipinte tra il 1915 e il 1961, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutta Italia, disegni, libri, cataloghi di mostre e articoli di giornale provenienti dall'Archivio dell'artista, custodito nel suo studio a Villa Strohl-Fern. Siracusano di nascita, Trombadori dal primo dopoguerra visse a Roma, tuttavia non dimenticò mai la terra natia come dimostra “Siracusa mia!” (1919 ca), una veduta del Teatro Greco di Siracusa con sullo sfondo Ortigia presente in esposizione.
 
PERCHE' ANDARE
 
Curata da Giovanna Caterina De Feo la mostra ricostruisce il percorso artistico di Trombadori a partire  dai disegni giovanili e da alcune, poco note, prove di illustratore condotte sotto l’influenza dello “Jugend Münchner illustrierte”. Il percorso prosegue con le opere dipinte all’indomani della Prima Guerra Mondiale in cui  avvia una profonda riflessione sull’antico in rapporto dialettico con le istanze dell’avanguardia e della tradizione. In questi anni perviene ad un proprio, personale neoclassicismo, immergendo in atmosfere domestiche di raffinata purezza formale i suoi ritratti, nudi e nature morte. Negli anni Trenta prosegue il contatto con il mondo culturale della capitale, in particolare con il mondo della rivista “Circoli” dando alla luce opere mature, ricche di suggestioni musicali e letterarie. La mostra prosegue con un accenno al difficile decennio 1940-1950, tra guerra e ricostruzione prima di concludersi con i dipinti dal 1950 al 1961, scorci immersi in un'atmosfera deserta e lunare.
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che ogni sezione della mostra è corredata dal ricco patrimonio documentario proveniente dall'Archivio dell'Artista a Villa Strohl-Fern, oggi Casa Museo, con cui si intende illustrare anche l'importante attività di critico che Trombadori svolse, dagli anni Venti, scrivendo per diverse testate nazionali.
 
L’essenziale verità delle cose. Francesco Trombadori
Fino al 2 settembre 2018
Luogo: Galleria d’arte moderna, Palermo
Info: 091.8431605  info@gampalermo.it 
Sito: www.gampalermo.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Sicilia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100