Cerca nel sito
Festival Fotografia, Macro, Roma

Fotografia celebra il ritratto

Roma -  E' dedicata al ritratto la XIII edizione del Festival internazionale della Fotografia che il Macro ospiterà fino all'11 gennaio

Arthur Patten
© Fonds Arturo Patten / IMEC  
Arthur Patten, Claudio Santamaria, 1997
Il ritratto inteso come genere che accompagna la storia della fotografia, ma anche come strumento di analisi della società contemporanea. È questa la chiave di volta della 13esima edizione di Fotografia, il Festival Internazionale della fotografia di Roma, che intitolata “Portrait” fino all'11 gennaio ospiterà negli spazi espositivi della Sala Enel del MACRO, una collettiva composta da autori selezionati e suggeriti da fotografi, curatori, critici e direttori di musei di rilievo internazionale. Nel Festival diretto da Marco Delogu si potranno così ammirare i lavori di Antonio Biasiucci, Martin Bogren,  Piergiorgio Branzi, Asger Carlsen, Alexandra Catiere, Doug Dubois, Bernhard Fuchs, Ingar Krauss, Zanele Muholy, Antonia Mulas, Arthur Patten, Jon Rafman, Thomas Roma, Assaf Shoshan, Guy Tillim, Andrea Ventura, Paolo Ventura e Oleg Videnin.

LE FOTO: I SEGRETI DI ROMA IN 10 TAPPE
 
Perchè andare
Il tema del ritratto verrà affrontato ricostruendone il percorso storico e il ruolo all’interno dell’arte contemporanea, della letteratura e del cinema, sottolineando l’interdisciplinarietà che lega la fotografia ai campi di studio antropologici, filosofici, sociologici e semiotici. Ragionando in modo così contestualizzato, sarà possibile ricercare nel ritratto i diversi significati della rappresentazione fotografica intesa come strumento di conoscenza dell’altro. Allo stesso tempo si potrà indagare il rapporto che si instaura tra individui e collettività e i processi che, attraverso la fotografia dell’altro, permettono la rappresentazione del proprio io esteriorizzato in opposizione o in alternativa all’autoritratto. Si rifletterà, infine, sul rapporto che lega la fotografia e la tecnologia ed in particolare su come le ultime rivoluzioni digitali stiano influenzando le modalità di rappresentazione e la pratica fotografica, fino a diventare tema intrinseco dell’opera d’arte.
 
Da non perdere
Oltre alla collettiva, il Festival propone una serie di mostre personali di altissimo rilievo come Asylum of the Birds,  una serie di ritratti surreali e suggestivi di Roger Ballen, il progetto The Beats con i ritratti di scrittori, musicisti e artisti della beat generation americana ad opera di Larry Fink e Wrong, la prima personale in Italia di Asger Carlsen, che raccoglie le sue immagini, apparentemente comuni eppure “truccate” attraverso cicatrici invisibili. Fotografia vedrà, anche quest’anno, il coinvolgimento di Accademie straniere, con le quali il Festival dialoga da anni. Importantissima è la retrospettiva prodotta e ospitata dall’Accademia Tedesca a Villa Massimo che raccoglie stampe vintage di August Sander ed Helmar Lerski. L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici, invece, presenta la mostra Pene condivise del fotografo israeliano Assaf Shoshan.
 
FOTOGRAFIA. Festival Internazionale di Roma - XIII edizione 
Fino all'11 gennaio 2015
Luogo:MACRO - Museo d’Arte Contemporanea, Roma
Info: 060608 
Sito: www.fotografiafestival.it 
 
*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook  
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati