Cerca nel sito
L'arte per l'arte, mostra, De Pisis, Ferrara

Ferrara: nuovo percorso al Castello Estense

Si rinnova a partire da oggi la galleria di capolavori ferraresi d'arte moderna esposti nelle sale del monumento più simbolico della città

I Funerali di Britannico
Studioesseci
Giovanni Muzzioli - I funerali di Britannico, 1888  
Si rinnova a partire da oggi la galleria di capolavori ferraresi d'arte moderna esposti nelle sale del Castello Estense. Un nuovo allestimento di opere di Giovanni Boldini, Gaetano Previati, Giuseppe Mentessi e di altri artisti attivi tra Otto e Novecento si affiancherà al percorso dedicato a Filippo de Pisis, nella sontuosa cornice del monumento simbolo di Ferrara. Il percorso espositivo a cura di Chiara Vorrasi è una ulteriore occasione per ammirare il patrimonio delle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Palazzo Massari, rimasto celato in seguito al terremoto del 2012. L'intento degli organizzatori è quello di continuare a tenere vivi i musei, nonostante la chiusura della loro sede per restauro, e offrire una nuova opportunità per visitare il Castello Estense.
 
Perchè andare
La nuova edizione della mostra si apre con uno scorcio sull'arte italiana tra Ottocento e Novecento, focalizzando l'attenzione sul contributo degli artisti ferraresi. L'allestimento intitolato "La libertà dell'arte, tra verità e immaginazione" presenta un viaggio tra alcuni dei diversi orientamenti che, sul finire dell'Ottocento, fecero a gara per rinnovare i convenzionali linguaggi artistici: dalle poetiche del vero all'arte di idee, dalla pittura di macchia al divisionismo, dalla rappresentazione della vita moderna alle suggestioni decorative del Liberty. Tra i protagonisti vi sono autori attivi sulla scena italiana, come Giuseppe Mentessi, Alberto Pisa o Arrigo Minerbi, e, accanto ad essi, figure di statura internazionale quali Giovanni Boldini, celebrato ritrattista della Belle Epoque, e Gaetano Previati, che fu interprete del divisionismo e della vague simbolista. 
 
Da non perdere
Rimane allestita nei Camerini di Alfonso I, la selezione di capolavori di Filippo de Pisis, che racconta la parabola artistica di un altro talento ferrarese, attivo sul palcoscenico italiano e parigino a partire dagli anni Venti del Novecento. Il ricchissimo fondo ferrarese di opere depisisiane, costituito soprattutto grazie all'attività della Fondazione Pianori e al generoso lascito di Manlio e Franca Malabotta, permette di rivisitare la sua intera carriera.
 
L'ARTE PER L'ARTE. Da Previati a Mentessi, da Boldini a De Pisis. Un nuovo percorso al Castello Estense
Dal 15 giugno al 4 giugno 2017
Luogo: Castello Estense, Ferrara
Info: 0532 299233 
Sito: www.castelloestense.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100