Cerca nel sito
Palazzo Reale, Museo delle Belle Arti, Budapest

“Da Raffaello a Schiele” chiude Expo 2015

Milano - Per celebrare la conclusione di Expo 2015, 76 capolavori sbarcano a Palazzo Reale fino al 7 febbraio. Le opere provengono dal Museo di Belle Arti di Budapest

Artemisia Gentileschi
© Museum of Fine Arts, Budapest 2015
Artemisia Gentileschi -  Jael And Sisera (Giaele e Sisara), 1620
Ripercorre la storia dell'arte occidentale dal Rinascimento fino agli inizi del Novecento, la mostra che apre oggi a Palazzo Reale. Intitolata “Da Raffaello a Schiele. Capolavori dal Museo di Belle Arti di Budapest", l'esposizione curata da Stefano Zuffi vuole inaugurare una nuova “linea espositiva” a Palazzo Reale di Milano. Lo scopo è infatti quello di realizzare una serie di mostre delle più importanti collezioni museali di tutto il mondo non sempre note al grande pubblico e non sempre accessibili. Ricordiamo infatti che il Museo di Belle Arti di Budapest conserva una ricca raccolta di opere d’arte, una delle più belle al mondo, con capolavori che vanno dal Medioevo al Novecento.

Perché andare
La mostra è in realtà un’occasione unica per ammirare un’accurata selezione di opere del più importante museo della capitale ungherese e per fare un viaggio nella storia dell’arte dal Cinquecento al Novecento. Fra gli autori delle opere ritroviamo Raffaello, Tintoretto, Durer, Velasquez, Rubens, Goya, Murillo, Canaletto, Manet, Cezanne, Gauguin solo per citarne alcuni. Il percorso espositivo segue l'articolazione del Museo delle Belle Arti ungherese e offre al pubblico la possibilità di ammirare le meraviglie del Cinquecento, Seicento e Settecento passando per l’Età barocca, il Simbolismo e l’Espressionismo, giungendo fino alle Avanguardie.

Da non perdere
Fra i capolavori del percorso espositivo segnaliamo la “Salomé” di Lukas Cranach il vecchio, “Giaele e Sisara” di Artemisia Gentileschi, le “Sirene” di Rodin e i “Tre pescherecci” di Monet. E poi ancora la “Maddalena Penitente” di El Greco, il “Paesaggio” di Lorrain, la “Coppia di sposi “di van Dyck e il “San Giacomo” di Tiepolo. Nel corso della mostra si alterneranno anche otto disegni che per motivi conservativi possono essere esposti alla luce per brevi periodi. Si tratta di alcuni studi preparatori di dipinti e sculture di grandi artisti del passato come Leonardo, Rembrandt, Parmigianino, Annibale Carracci, Van Gogh, Heintz e Schiele. In esposizione anche quattro bozzetti in bronzo.

Da Raffaello a Schiele. Capolavori dal Museo di Belle Arti di Budapest
Dal 17 settembre al 7 febbraio 2016
Luogo: Palazzo Reale, Milano
Info: 02 54911
Sito:www.daraffaelloaschiele.it


CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati