Cerca nel sito
Cimabue, Bologna, Morandi, mostra

Da Cimabue a Morandi, per scoprire l’arte bolognese

Bologna – A Palazzo Fava una mostra illustra quanto di più significativo in campo artistico la città ha realizzato nel corso di oltre sette secoli

Annibale Carracci
www.genusbononiae.it
Annibale Carracci – Venere e Satiro con due amorini, 1589-90
Nasce con l’intento di ripercorrere la storia dell’arte di Bologna dal Medioevo al Novecento, la mostra “Da Cimabue a Morandi Felsina Pittrice” che fino al 17 maggio 2015 sarà visibile a Palazzo Fava. Curata da Vittorio Sgarbi, l’esposizione presenta circa 200 opere provenienti dalle importanti collezioni d’arte cittadine. Il titolo della mostra rende, inoltre, omaggio al conte Carlo Cesare Malvasia, critico d’arte e autore di Felsina pittrice, la fonte più importante e autorevole per la storia della pittura bolognese dal medioevo all’età barocca, uscita nel 1678.

Perché andare
Nelle sale affrescate dai Carracci e dalla loro scuola è possibile seguire lo svolgimento della storia dell’arte a Bologna attraverso una ricca selezione di opere, tra dipinti e sculture, provenienti da chiese, musei comunali, istituzioni e importanti collezioni private. Secondo lo stesso Sgarbi “Il fine è di segmentare una materia così vasta e articolata in episodi coerenti in modo tale da fornire al visitatore una duplice possibilità di lettura, sia dei momenti cruciali sia dello sviluppo complessivo della storia artistica cittadina, alla quale hanno contribuito in maniera determinante anche grandi artisti forestieri, primo tra tutti Raffaello, di cui si espone l’Estasi di santa Cecilia dipinta attorno al 1515 per la cappella funeraria fatta erigere da Elena Duglioli Dall’Olio nella chiesa di San Giovanni in Monte (oggi nella Pinacoteca Nazionale di Bologna)”.
 
Da non perdere
Nel percorso espositivo che tocca oltre sette secoli di storia dell’arte sono inoltre presenti opere di Giotto, Giovanni di Balduccio, Vitale da Bologna, Nicolò dell’Arca, Marco Zoppo, Ercole de’ Roberti, Parmigianino, Amico Aspertini, Alfonso Lombardi, Girolamo da Carpi, Nicolò dell’Abate, Bartolomeo Passerotti, Ludovico Agostino e Annibale Carracci, Domenichino, Mastelletta, Guido Reni, Simone Cantarini, Guercino, Guido Cagnacci, Carlo Cignani, Giovanni Antonio Burrini, Marcantonio Franceschini, Donato Creti, Giuseppe Maria Crespi, Ubaldo e Gaetano Gandolfi, Antonio Basoli, Raffaele Faccioli, Renato Bertelli, Carlo Corsi e Giorgio Morandi.

Da scoprire a Bologna: IL CRISTO MORTO CHE HA STREGATO GABRIELE D'ANNUNZIO

Da Cimabue a Morandi Felsina Pittrice
Fino al 17 maggio 2015,
Luogo: Palazzo Fava, Bologna
Info: : 051.199.36.338
Sito: www.genusbononiae.it


*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati