Cerca nel sito
Arte Fiera 2015, Pinacoteca Nazionale, Focus East

Bologna Arte Fiera 2015: Too Early, Too Late

Nell'ambito della kermesse artistica una mostra racconta il rapporto tra la cultura visiva occidentale e i paralleli sviluppi nei paesi del Medio Oriente

Ghadirian Shadi
www.artefiera.bolognafiere.it
Ghadirian Shadi - Qajar#18,1998
Collegata tematicamente al “Focus East”, una delle cinque sezioni di Arte Fiera 2015, il 22 gennaio si apre alla Pinacoteca di Bologna Too early, too late. Middle East and Modernity/Troppo presto, troppo tardi. Il Medio Oriente e la Modernità. Si tratta della più ampia rassegna d'arte mai realizzata in Italia sulla scena artistica medio-orientale curata da Marco Scotini, con la presenza di quasi sessanta artisti. Oltre cento le opere in mostra, provenienti dalle più prestigiose collezioni private italiane, ma anche documenti storici, volti a indagare il rapporto dell’Oriente con la modernità occidentale e raccontare la complessa struttura sociale di un’“area culturale” in transizione.

FOTO: ITALIA, LE 10 MOSTRE DA NON PERDERE NEL 2015

Perché andare
Too early, too late cerca di analizzare, attraverso l’arte, i luoghi comuni che hanno accompagnato nel tempo lo scontro e il confronto tra l’idea di una tradizione orientale rispetto alla modernità di matrice occidentale. “Con il collasso dell’Unione Sovietica - scrive il curatore della mostra Marco Scotini - il bipolarismo della Guerra Fredda sembra sia stato sostituito da una nuova dicotomia, quella tra Islam e Occidente, così come il vuoto lasciato dall’alternativa al capitalismo sembra sia stato colmato da identità nazionalistiche, etniche e religiose. Alla vecchia opposizione “politica” sarebbe subentrato piuttosto un “conflitto di civiltà”, a diversi regimi temporali, tra forme culturali arcaiche e avanzate, con l’idea di modernità (al-hadatha) quale discrimine”

Da non perdere
Il percorso espositivo racconta il rapporto tra la cultura visiva occidentale e i paralleli sviluppi nei paesi del Medio Oriente attraverso le opere di Lida Abdul, Mustafa Abu Ali, Bisan Abu Eisheh, Etel Adnan, Vyacheslav Akhunov, Can Altay, Omar Amiralay, Ayreen Anastas, Said Atabekov, Kutlug Ataman, Fikret Atay, Kader Attia, Vahap Avsar, Mahmoud Bakhshi, Gabriele Basilico, Neil Beloufa, CANAN, Céline Condorelli, Dina Danish, Cem Dinlenmi?, Peter Friedl, Rene Gabri, Sadhi Ghadirian, Yervan Gianikian - Angela Ricci Lucchi, Barbad Golshiri, Mona Hatoum, Malak Helmy, Emily Jacir, Khaled Jarrar, Lamia Joreige, Alimjan Jorobaev, Hiwa K., Hassan Khan, Abbas Kiarostami, Taus Makhacheva, Mona Marzouk, Ahmed Mater, Sabah Naim, Moataz Nasr, Navid Nuur, Walid Raad, Koka Ramishvili, Hany Rashed, Mario Rizzi, Ahmed Sabry, Roy Samaha, Hrair Sarkissian, Ariel Schlesinger, Hassan Sharif, Wael Shawky, Ahlam Shibli, Eyal Sivan, Jean Marie Straub-Danièle Huillet, Jinoos Taghizadeh, Lawrence Weiner, Mohanad Yaqubi, Amir Yatziv, Akram Zaatari.

Altre mostre da vedere a Bologna
RESTROSPETTIVA PER LUCIANO MINGUZZI

Da scoprire a Bologna
IL CRISTO MORTO CHE HA STREGATO IL VATE
BOLOGNA SOTTERRANEA


TOO EARLY TOO LATE MIDDLE EAST AND MODERNITY
Dal 22 gennaio – 12 aprile 2015
Luogo: Pinacoteca Nazionale di Bologna
Info: +39 051 282111
Sito:www.artefiera.bolognafiere.it


*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati