Cerca nel sito
Amedeo Modigliani, mostra, Livorno

Amedeo Modigliani ritorna nella sua Livorno

Al Museo della Città in mostra il periodo bohémien di Modì

André Derain
CIVITA
André Derain - Les Grandes Baigneuses, 1908
In occasione del centenario della sua morte, il Comune di Livorno celebra la figura di Amedeo Modigliani con la mostra Modigliani e l’avventura di Montparnasse. L'esposizione riunisce nelle sale del Museo della Città, i dipinti e disegni appartenuti ai due collezionisti più importanti che lo hanno accompagnato e sostenuto nella sua vita. Ricordiamo che nel 1906 Modigliani si trasferisce nella Capitale francese dove entra in contatto con l'avanguardia parigina, in particolare con Guillaume Apollinaire, Chaïm Soutine, Paul Guillaume, Blaise Cendrars, Andrè Derain e Maurice Utrillo. La mostra è quindi dedicata al mondo bohémien dei quartieri di Montparnasse e di Montmartre, dove Modì incantava per il suo talento geniale e l'approccio intransigente all'arte, per la sua bellezza e per la sua passionalità mediterranea. L'artista italiano riuscì ad affascinare anche Pablo Picasso che non poteva restare impassibile davanti ad opere in cui si rispecchiava tutta la bellezza dell’arte rinascimentale espressa con un linguaggio assolutamente moderno.   
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo curato da Marc Restellini offre al pubblico l’occasione di ammirare ben 14 dipinti e 12 disegni di Modigliani raramente esposti al pubblico poiché conservate in due differenti  collezioni quella di Paul Alexandre e quella di Jonas Netter. In mostra si possono quindi ammirare opere come “Fillette en Bleu” del 1918,  il ritratto del caro amico Chaïm Soutine e il ritratto "Elvire au col blanc", raffigurante la giovane Elvira, conosciuta ed ammirata a Parigi per la sua folgorante bellezza. Non manca il ritratto "Jeune fille rousse" che ritrae la bella Jeanne Hébuterne di tre quarti mentre si rivolge allo spettatore in un atteggiamento pieno di naturalezza ed eleganza. Dei disegni si possono ammirare alcune Cariaditi tra i quali la Cariatide (bleue) del 1913. 
 
DA NON PERDERE
 
Insieme alle opere di Modigliani sono esposti un centinaio di altri capolavori, tutti rappresentativi della grande École de Paris. Tra questi segnaliamo i dipinti di Chaïm Soutine tra cui un Autoritratto, ma anche opere di Maurice Utrillo come "Place de l'église à Montmagny" e "Rue Marcadet à Paris". E poi ancora opere di Suzanne Valadon come "Trois nus à la campagne", che ritrae donne nude in aperta campagna, tema molto caro a Renoir e a Cézanne oltre che ad Andrè Derain presente in mostra con “Le Grand Bagneuses”  un’opera considerata uno dei capisaldi dell’arte moderna.
 
Modigliani e l’avventura di Montparnasse. Capolavori dalle collezioni Netter e Alexandre 
Fino al 16 febbraio 2020
Luogo: Livorno, Museo della Città 
Info: 0586-824551 / museodellacitta@comune.livorno.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati