Cerca nel sito
MART, Collezioni, Rovereto

Al MART di Rovereto l'invenzione del moderno

Al Mart in un unico percorso le avanguardie e il recupero della tradizione 

Giacomo Balla 
Ufficio Stampa Mart 
Giacomo Balla - Compenetrazione iridescente n. 4 (Studio della luce), 1912-1913
Da dicembre 2015 i maggiori capolavori del Mart, da Medardo Rosso agli artisti delle ultime generazioni, passando per Felice Casorati, Carlo Carrà, Giorgio de Chirico, Fortunato Depero e Alberto Burri, Lucio Fontana, Mario Merz, Bruce Nauman, vengono presentati al pubblico in un nuovo allestimento cronologico e tematico. Si tratta di un percorso storico-artistico con affondi tematici che sottolinea la grande continuità tra le tendenze che hanno caratterizzato le vicende dell’arte dalla fine dell’ottocento a oggi. Così la mostra “Le Collezioni” occupa stabilmente due delle quattro gallerie del museo nelle quali trovano spazio le più importanti opere del Mart. Al primo piano l’allestimento racconta “L’invenzione del moderno” mentre al secondo piano accompagna il visitatore attraverso “L’irruzione del contemporaneo”. 
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo de “L’invenzione del moderno” analizza da un lato il Futurismo e la progettazione della realtà storica e dell’avvenire, dall’altro l’indagine di una rappresentazione al di là della contingenza del tempo con una riscoperta della classicità e dell’antico. I capolavori storici di Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Carlo Carrà, Gino Severini, Luigi Russolo dialogano tanto con le creazioni plastiche e sintetiche di Fortunato Depero, quanto con i dipinti polimaterici di Enrico Prampolini e le visione aeree di Tullio Crali. Parallelamente, nella prima metà del XX secolo si afferma una dimensione trascendentale dell’arte. Nelle opere di Arturo Martini, Massimo Campigli, Carlo Carrà, Felice Casorati, Giorgio de Chirico, Filippo De Pisis, Marino Marini, Giorgio Morandi, Mario Sironi e di altri protagonisti del secolo si attinge con inesauribile vigore ai valori del mito, dell’arcaico, del simbolico, della metafisica. La figura del roveretano Fausto Melotti sintetizza idealmente la possibilità di incontro tra sviluppo storico delle arti e suoi archetipi irriducibili.
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che il progetto espositivo ha carattere continuativo con periodiche modifiche, inserimenti e rotazioni. L'esposizione si amplia, inoltre periodicamente nei Focus, veri e propri approfondimenti tematici e monografici pensati per esplorare le radici dell'arte italiana contemporanea, i movimenti storici internazionali, le nuove emergenze partendo dal vasto patrimonio del Mart che comprende, oltre alle opere, preziosi documenti conservati presso l'Archivio del '900.
 
Mart (Le Collezioni. L’invenzione del moderno)
Rovereto, Corso Bettini 43
Info: 800.397760 
Sito: www.mart.trento.it
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati