Cerca nel sito
Brusasorzi, mostra, Castelvecchio di Verona

A Verona la pittura della Bottega Brusasorzi

Al Museo di Castelvecchio la pittura a Verona dal 1570 al 1630

Pasquale Ottino
StudioEsseci
Pasquale Ottino - Cena in Emmaus, 1610
È una pittura coloratissima e molto comunicativa, quella che viene esposta fino al 5 maggio nella sala Boggian del Museo di Castelvecchio di Verona. Si tratta della mostra “Bottega, Scuola, Accademia. La pittura a Verona dal 1570 alla peste del 1630” che curata da Francesca Rossi e Sergio Marinelli racconta un momento di particolare creatività artistica per la città veneta. Un’intensità produttiva che, tra il ‘500 e il ‘600, ha portato alla realizzazione di capolavori straordinari. L'ampia e ricca esposizione è stata resa possibile grazie alle importanti collaborazioni avviate con le principali collezioni civiche cittadine.
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo presenta 61 opere, tra dipinti, disegni, strumenti musicali e documenti, parte dei quali presentati per la prima volta al pubblico. A focalizzare l’attenzione sulla scuola artistica più operosa e amata a Verona tra Cinque e Seicento, una stirpe di artisti cresciuti nell’alveo di una bottega famigliare, quella di Domenico e Felice Brusasorzi. Bottega che, all’incrocio stilistico tra tardo Manierismo, pittura della Realtà e Classicismo, si trasformò in una sorta di accademia corporativa capace di dare impulso a un’intensa stagione di commissioni artistiche che lasciarono un’impronta indelebile in chiese e palazzi pubblici e privati del territorio. Ricordiamo che questo fondamentale momento della produzione artistica veronese fu bruscamente interrotto dalla peste del 1630, che portò alla morte di molti pittori e che mutò in maniera radicale la sensibilità di coloro che sopravvissero, aprendo la strada a una stagione dell’arte.
 
DA NON PERDERE
 
Fra gli allievi della bottega vengono illustrati in mostra con attenzione Sante Creara, Alessandro Turchi, Pasquale Ottino e Marcantonio Bassetti. I disegni e dipinti esposti nelle tre aree tematiche del percorso espositivo evidenziano come il periodo giovanile di questi artisti sia improntato al lessico del maestro, per reindirizzarsi in seguito grazie all’influsso di altri autori.
 
BOTTEGA, SCUOLA, ACCADEMIA. La pittura a Verona dal 1570 alla peste del 1630
Fino al 5 Maggio 2019
Luogo: Verona, Museo di Castelvecchio 
Info: 045 8062611
Sito: museodicastelvecchio.comune.verona.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100