Cerca nel sito
Manet, mostra, Massimiliano d'Asburgo,Trieste

A Trieste Manet incontra Massimiliano d’Asburgo

A Miramare il pittore incontra l'imperatore in un percorso multimediale

L’esecuzione dell’imperatore Massimiliano
©The National Gallery, London  
Édouard Manet - L’esecuzione dell’imperatore Massimiliano, 1867-68
Fino al prossimo 30 gennaio il Castello di Miramare propone un percorso immersivo e “multimediale”, allestito negli spazi delle Scuderie, per dar vita all’incontro impossibile tra l’imperatore del Messico Massimiliano d’Asburgo ed Édouard Manet. Il grande pittore francese fu infatti indignato dalla fucilazione di Massimiliano avvenuta  il 19 giugno 1867, tanto da denunciare con la sua pittura le responsabilità dell’imperialismo francese. Ricordiamo infatti che l'esecuzione di Massimiliano fu uno scandalo per le implicazioni politiche e culturali che portava con sé. Sotto la patina rifulgente della Belle Époque, l'esecuzione metteva in moto i fermenti che avrebbero condotto alla Prima Guerra Mondiale. Manet ne fu così ossessionato che realizzò tra il 1867 e il 1868 ben tre versioni di grande formato di questa tragedia.
 
PERCHE' ANDARE
 
L'itinerario di “Manet e Massimiliano. Un incontro multimediale”, a cura di Andreina Contessa e Rossella Fabiani vede al centro della rievocazione la multimedialità. Il percorso trasporta infatti migliaia di visitatori all’interno della storia, dentro i luoghi che l’hanno scandita, da Miramare al Messico a Parigi, grazie a una dimensione immersiva di suoni, proiezioni e ambienti ricreati. Ad accompagnare il visitatore nel flashback virtuale, una narrazione teatrale ideata dallo sceneggiatore Alessandro Sisti e recitata da Lorenzo Acquaviva, che nei panni di Massimiliano farà rivivere le emozioni e le contraddizioni di questa trama, raccontando in prima persona le preoccupazioni dell’imperatore, il suo amore per Carlotta e per Trieste, il suo impegno per il Messico e i suoi tentativi di un governo illuminato.  
 
DA NON PERDERE
 
Il racconto avviene attraverso molteplici piani. Dai giornali, attraverso cui Manet viene a conoscenza della tragica fine di Massimiliano, alla pittura come mezzo di denuncia capace di aprire un acceso dibattito sulla censura che fu animato peraltro dallo scrittore Émile Zola e coinvolse figure come Giosuè Carducci e Franz Listz. E poi ancora dalla narrazione scenografica e potente ai video finali di due artisti messicani che ci riportano all’oggi. In questo tessuto di connessioni emerge anche la doppia valenza dell’arte, che se da un lato indossa le vesti ufficiali della cronaca, come mostrano i dipinti del tempo esposti nelle Scuderie e nel Castello, dall’altro esprime la sua capacità di smascheramento della rappresentazione della realtà.
 
MANET e MASSIMILIANO. Un incontro multimediale
Dal 12 maggio al 30 dicembre 2018
Luogo: Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare, Trieste
Info:  040 224143
Sito: www.castello-miramare.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Friuli - V.Giulia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100