Cerca nel sito
Leopoldo Metlicovitz, monografica, Trieste

A Trieste l'arte del desiderio di Metlicovitz

Al Civico Museo Revoltella tutto il "modernismo" di Leopoldo Metlicovitz 

Leopoldo Metlicovitz 
StudioEsseci
Leopoldo Metlicovitz - Sauzé Frères, 1908-10
La città di Trieste dedica, nel 150° anniversario della nascita di Leopoldo Metlicovitz, la prima grande retrospettiva monografica“ Metlicovitz. L’arte del desiderio. Manifesti di un pioniere della pubblicità”. La rassegna  resterà allestita al Civico Museo Revoltella e al Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” fino al I7 marzo 2019. Autore di decine di manifesti memorabili, dedicati a prodotti commerciali e industriali, ma anche a grandi eventi come l’Esposizione internazionale di Milano del 1906, famose opere liriche come Madama Butterfly, Manon Lescaut, Turandot e film dell’epoca del muto come “Cabiria”, Metlicovitz fu inventore di quegli “avvisi figurati” che, affissi a muri e palizzate, mutarono il volto delle città con il loro vivace cromatismo, segnando anche in Italia la nascita di quell’arte della pubblicità sintonizzata su quanto il “modernismo” internazionale andava proponendo nelle arti applicate sotto i vari nomi di Jugendstil, Modern Style, Art Nouveau, Liberty.
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo curato da Roberto Curci e diretto da Laura Carlini Fanfogna, ripercorre 
l’intero arco della produzione dell’artista. Le opere esposte, 73 manifesti, tre dipinti e una ricca selezione di “grafica minore” come cartoline, copertine di riviste, spartiti musicali, sono organizzate in otto sezioni espositive, sette delle quali ospitate presso il Civico Museo Revoltella e una,  la sezione dedicata ai manifesti teatrali per opere e operette, nella Sala Attilio Selva al pianterreno di Palazzo Gopcevich, sede del Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”. Le opere provengono per la gran parte dal Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso oltre che dalle collezioni civiche e da raccolte private.
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che la produzione cartellonistica di Metlicovitz fu particolarmente intensa negli anni precedenti la Grande Guerra, con la creazione di autentici capolavori rimasti a lungo nella memoria visiva degli italiani e a tutt’oggi largamente citati e riprodotti in ogni studio sull’evoluzione del messaggio pubblicitario del Novecento. La mostra è corredata da un raffinato catalogo, a cura di Roberto Curci e Marta Mazza per Lineadacqua Edizioni.
 
METLICOVITZ. L’arte del desiderio. Manifesti di un pioniere della pubblicità
Fino al 17 Marzo 2019
Luogo: Trieste, Civico Museo Revoltella e Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”
Info: 040 675 4350 -  040 675 4039
Sito: www.museorevoltella.it / www.museoschmidl.it
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Friuli - V.Giulia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100