Cerca nel sito
El Greco, mostra, Treviso

A Treviso la più grande retrospettiva su El Greco 

A Ca' dei Carraresi arriva la più grande retrospettiva sull’artista visionario, maestro indiscusso del ‘500 che sconvolse Manet, Cezanne e Picasso

Battesimo di Cristo<br>
www.elgrecotreviso.it
El Greco – Adorazione dei Pastori – Battesimo di Cristo (particolare)
S'intitola El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio, la mostra che resterà aperta fino al 10 aprile 2016 alla Casa dei Carraresi di Treviso. Dedicata al decennio 1567-1576, il periodo che l’artista trascorse in Italia, la rassegna racconta, attraverso spunti scientifici inediti, come il “viaggio” nel nostro Paese abbia plasmato l’artista al punto tale da trasformarlo da iconografo del mondo ortodosso a genio visionario che ispirò artisti del calibro di Cézanne e Manet, Pollock, Bacon e Picasso. Curata da Lionello Puppi, l'esposizione ricostruisce con molteplici spunti inediti le tappe di un’avventura irripetibile, indagando il processo creativo, il metodo di lavoro e la bottega di un artista controverso e non compreso nel suo periodo storico, ma definito dalla critica moderna un “visionario illuminato”. Domenikos Theotokopoulo, detto El Greco, possedeva, infatti, un senso della rappresentazione che va oltre gli stili e le epoche, un modo di intendere l’immagine e il cromatismo che senza dubbio può definirsi universale. El Greco non seguiva nessuna delle regole accettate dalla gran parte dei pittori e dei mecenati del Cinque-Seicento.

Perché andare
La mostra, divisa in quattro macrosezioni, illustra un percorso di opere prodotte dall’artista nato a Creta e dai grandi maestri che hanno influenzato il suo lavoro tra cui Tiziano, Tintoretto, Correggio, Jacopo Bassano. L'obiettivo del percorso espositivo che si snoda attraverso le tappe che hanno scandito il suo complesso iter artistico e spirituale tra Creta, l’Italia e la Spagna, è quello di portare il visitatore alla scoperta di questo pittore visionario, dal carattere irriverente, capace di sconvolgere l’estetica a lui contemporanea con toni drammatici e un linguaggio fantasioso ed espressionista. Ricordiamo che la mostra vanta prestiti importantissimi grazie alla significativa adesione di grandi istituzioni museali e collezioni private internazionali,

Da non perdere
Tra le opere più importanti di El Greco presenti in mostra segnaliamo il “San Demetrio” (ante 1567), l’altarolo detto “Trittico di Modena” (1567-1568 ca.), “Adorazione dei Pastori” (1568-1569 ca.), il “Ritratto di Giulio Clovio” (1571 ca.),la “Guarigione del Cieco” (1573 ca.), la “Crocifissione” (1575-1577 ca.), il “San Francesco” (1595), il “Salvatore Benedicente” (1595 ca.),il “Polittico di Ferrara” (1568), oltre a un’opera misteriosa mai mostrata prima al pubblico che sarà esposta in anteprima mondiale per l’evento. Per quanto riguarda invece le opere degli artisti italiani che vengono messe a confronto con quelle del pittore greco segnaliamo il “San Francesco Riceve le Stimmate” di Tiziano (1525 ca.), la “Madonna di San Zaccaria” del Parmigianino (1530-1533 ca.), “Allegoria della Battaglia di Lepanto” del Veronese (1572-1573 ca.) e “Allegoria del Fuoco” del Bassano (1580 ca.).

El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio
Fino al 10 aprile 2016
Luogo: Casa dei Carraresi, Treviso
Info: 0422 513150
Sito:www.elgrecotreviso.it

CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati