Cerca nel sito
Giovanni Demio, mostra, Vicenza

A Schio per scoprire l'opera di Giovanni Demio

A Palazzo Fogazzaro prima esposizione dedicata al Maestro “girovago” 

Giovanni Demio
Ufficio stampa SEC
Giovanni Demio - Riposo nella fuga in Egitto
S'intitola “Giovanni Demio e la Maniera Moderna. Tra Tiziano e Tintoretto” la mostra che riunisce per la prima volta le opere più importanti dell’artista scledense provenienti da chiese, musei e collezioni private di tutta Italia. Curata da Vittorio Sgarbi con la direzione artistica di Giovanni Lettini, Sara Pallavicini, Stefano Morelli e la ricerca scientifica di Pietro Di Natale, la rassegna non solo rende giustizia a questo grande artista, dall’innegabile abilità stilistica, ma riporta alla luce le sue opere, grazie ad un’importante operazione di restauro. Nato a Schio intorno al 1500-1505, Giovanni Demio, è uno degli artisti più eccentrici e sfuggenti che si siano espressi in Italia nei decenni centrali del Cinquecento. Un caso emblematico di maestro “girovago”, oltre che nella sua città natale e nella vicina Vicenza, operò nel territorio benacense, a Venezia, Brescia, Padova, Milano, Napoli, Salerno, Pisa, Orvieto e, presumibilmente, a Verona, Firenze e Roma.
 
PERCHE' ANDARE
Il percorso espositivo si configura come un raffinato racconto sul Maestro e sulla sua produzione, fatta di ricerca e contaminazioni provenienti da tutta l’arte italiana ed europea del ‘500. Le opere raccolte mostrano il talento dell’artista, abile nel dar vita a suggestioni inimitabili ed emozioni tangibili grazie alla sua costante, personale ed elaborata ricerca manieristica come nei giovanili “Compianti di Merano e di Lavenone”, nella “Madonna adorante il Bambino” del Museo di Castelvecchio di Verona, nella pala con “Martirio di san Lorenzo” di Torrebelvicino, nelle ante d’organo della chiesa di San Pietro a Schio, nella “Sacra conversazione” di collezione privata, nel “Riposo nella fuga in Egitto” della Galleria Palatina di Firenze, o nella miniatura del Museo Civico Ala Ponzone di Cremona, e ancora nell’”Adorazione dei pastori” di Santa Maria in Vanzo a Padova oppure nell’”Adorazione dei Mag”i di Casa Martelli di Firenze, nell’”Adorazione dei Magi e nell’affresco con Santa Caterina” della Pinacoteca di Palazzo Chiericati a Vicenza.
 
DA NON PERDERE
In mostra è possibile ammirare anche  i grandi maestri del Cinquecento che influenzarono il percorso stilistico e biografico di Giovanni Demio. Si tratta di artisti come Tiziano, Tintoretto, Veronese, Moretto, Romanino, Jacopo Bassano, Schiavone. L’importanza storico artistica di questo progetto è evidenziata anche dal catalogo “Giovanni Demio e la maniera moderna. Tra Tiziano e Tintoretto" a cura di Vittorio Sgarbi e Pietro Di Natale, edito da Contemplazioni.
 
Giovanni Demio e la maniera moderna. Tra Tiziano e Tintoretto
Fino al 31 marzo 2019
Luogo: Palazzo Fogazzaro, Schio (Vicenza)
Info: 0445.1716489 
Sito: www.comune.schio.vi.it/url/mostrademio
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100