Cerca nel sito
Tiepolo, Musei Capitolini, mostre Roma 

A Roma Tiepolo e la natura della grafica

Per la prima volta ai Musei Capitolini viene descritta la dinamica produttiva di uno dei maggiori incisori del Settecento veneziano

Giandomenico Tiepolo
Gallerie dell’Accademia, Venezia
Giandomenico Tiepolo - Abramo e i tre angeli
Ai Musei Capitolini fino al 18 gennaio la mostra “Tiepolo. I colori del disegno” rende omaggio alla natura multiforme del disegno dei Tiepolo presentando, per la prima volta in maniera organica a Roma, gli esiti della grafica veneziana del Settecento ai suoi livelli più alti. La visione pittorica di Giambattista Tiepolo trovava, infatti, il naturale momento fondante nel disegno, l’aspetto che lo vide esprimersi come geniale e fecondissimo artefice. Il carattere progettuale della pratica del disegno, ma anche le sue valenze di studio, di analisi compositiva o di documentazione, gli consentirono di organizzare e dirigere la diversificata attività della sua singolare bottega familiare. Tiepolo guidò a diverse finalità anche l’attività grafica dei figli Giandomenico e Lorenzo, in quello che fu l’ultimo grande esempio di una secolare tradizione veneziana di atelier d’arte.

Perché andare
Curato da Giorgio Marini, Massimo Favilla, Ruggero Rugolo il percorso espositivo presenta oltre 90 disegni dal prevalente carattere di “fogli d’album” nei quali è possibile intravedere le dinamiche inventive e produttive dei grandi modelli figurativi. Le quattro sezioni della mostra svelano, infatti, la “meccanica” del processo creativo tiepolesco nel suo sempre cangiante vocabolario espressivo: le balenanti illuminazioni in cui le “prime idee” si fissano in segni abbreviati e stenografici sul foglio, le diverse modalità in cui i termini compositivi e i rapporti luministici prendono forma nei “progetti operativi”, le composizioni autonome dei “disegni finiti”, concepiti per la vendita o il collezionismo

Da non perdere
Ai disegni in esposizione si aggiunge una calibrata selezione di dipinti, di Giambattista e dei figli con il compito di introdurre e in qualche modo rappresentare gli esiti pittorici di ciascuna tipologia grafica. Alcuni molto noti, come La Tentazione di Antonio dalla Pinacoteca di Brera, o come L'Abramo e i suoi figli, realizzato da Giandomenico, dalle Accademie di Venezia, altri invece riemersi o riconosciuti solo dalle ricerche più recenti. Tutti, però, contribuiscono a penetrare le dinamiche del linguaggio tiepolesco, la cui eccezionale fertilità immaginativa non esclude una costante innovazione nella iterazione dei modelli.

Tiepolo: i colori del disegno
Fino al 18 gennaio 2015
Luogo: Musei Capitolini, Roma
Info: 060608
Sito: www.museicapitolini.org


*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati