Cerca nel sito
Donne, mostra, Roma

A Roma le Donne nell'arte

Alla Galleria d’Arte Moderna 100 opere raccontano un secolo di immagini femminili

Giacomo Balla
www.galleriaartemodernaroma.it
Giacomo Balla - Il dubbio, 1907-1908
Una riflessione sulla figura femminile attraverso artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri. È la mostra Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione che fino al prossimo 13 ottobre rimarrà allestita alla Galleria d’Arte Moderna di Roma. Il percorso espositivo presenta circa 100 opere, tra dipinti, sculture, grafica, fotografia e video, di cui alcune mai esposte prima o non esposte da lungo tempo, provenienti dalle collezioni d’arte contemporanea capitoline, a documentazione di come l’universo femminile sia stato sempre oggetto prediletto dell’attenzione artistica.
 
PERCHE' ANDARE
 
La rassegna prende avvio dalla fine dell'800 quando la rappresentazione della donna è incardinata in un ossimoro. Da una parte ritroviamo la classica immagine angelica, impalpabile ed eterea, dall’altra la donna è rappresentata come una minaccia tentatrice, fonte di peccato e perdizione. È il caso de “Le Vergini savie” e le “Vergini stolte” di Giulio Aristide Sartorio, o delle modelle discinte in pose provocanti dei pittori divisionisti come Camillo Innocenti. Proseguendo nel percorso si prende poi coscienza di come il forte richiamo alla famiglia italica tradizionale della propagandala fascista abbia influenzato l'immagine della donna in pittura. Essa viene,infatti, rappresentata nel suo ruolo di madre, un ruolo in netto contrasto con le opere di artisti come Antonietta Raphaël, Luigi Trifoglio,Mario Mafai e Baccio Maria Bacci in cui al contrario le mura domestiche diventano un luogo segnato da indecifrabili solitudini esistenziali. Il ruolo predestinato di “madre”, passa infine dalla condizione di scelta obbligata a fulcro del dibattito sulle libertà della donna con le opere di Tomaso Binga e Giosetta Fioroni. Ora al centro della ricerca vi è la consapevolezza di una nuova identità femminile.
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che il percorso espositivo è accompagnato da videoinstallazioni, documenti fotografici e filmici tratti da opere cinematografiche e cinegiornali provenienti dalla Cineteca di Bologna e dall’Archivio dell’Istituto Luce-Cinecittà che ne hanno curato la realizzazione. In una sala della mostra è proiettato il film, prodotto dall’Istituto Luce, Bellissima (2004) di Giovanna Gagliardi che attraverso documenti storici dell'Archivio Luce, spezzoni di film, canzoni popolari e interviste racconta per immagini il cammino delle donne nel ventesimo secolo.
 
Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione
Fino al 13 ottobre 2019
Luogo: Galleria d’Arte Moderna di Roma 
Info: 060608 
Sito: www.galleriaartemodernaroma.it
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100