Cerca nel sito
Sesso, mostra, Reggio Emilia

A Reggio Emilia il '68 e il sesso

 A Palazzo Magnani s'indaga la rivoluzione sessuale degli anni ’60 e ’70

SEX & REVOLUTION!
CLP
Menelik, il settimanale eroticomico, 1972
Nell'ambito della rassegna "Fotografia Europea", apre oggi i battenti a Reggio Emilia la mostra Sex & Revolution! Immaginario, utopia, liberazione (1960-1977). L'esposizione indaga la genesi delle trasformazioni nel modo di concepire e vivere la sessualità tra gli anni ’60 e ’70. In mostra oltre 300 reperti d’epoca con sequenze cinematografiche, fotografie, fumetti, rotocalchi, libri, locandine di film, brani musicali, installazioni multimediali, ambientazioni con oggetti di design, musica e molto altro. Ricordiamo d'altra parte che questa tredicesima edizione di Fotografia Europea ruota attorno al tema “Rivoluzioni – Ribellioni, cambiamenti, utopie”. Curata dal direttore artistico Walter Guadagnini Fotografia Europea vede, inoltre, aperte 22 mostre distribuite in 13 sedi espositive solo a Reggio Emilia. 
 
PERCHE' ANDARE
 
Curato da Pier Giorgio Carizzoni il percorso espositivo, suddiviso per aree tematiche, è scandito da alcuni oggetti simbolo: pillola anticoncezionale, monokini, vibratore, accumulatore orgonico, super 8, frusta, minigonna. La mostra si apre con un’analisi dell’ambito filosofico e culturale entro cui è nata e si è sviluppata la rivoluzione sessuale prima di passare alle prime copertine di riviste internazionali come Playboy Penthouse, Playmen e Le Ore, ma anche i volumi dell’Olympia Press, la casa editrice americana che pubblicò senza censura, alcuni romanzi erotici della Beat generation. Un’interessante sezione è dedicata all'abbigliamento  attraverso l’esposizione di alcuni indumenti iconici come la minigonna, rappresentata da immagini della sua creatrice Mary Quant. La mostra offre poi una ricca documentazione che comprende le prime riviste hard scandinave, filmini in super 8, le pubblicazioni italiane nel passaggio dal soft all’hard, i più celebri libri a luci rosse del periodo nonché un montaggio ragionato dei primi film porno di maggior successo.  
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che la sezione finale della mostra analizza come la sessualità, finalmente liberata, abbia influenzato buona parte della cultura e della società come la musica, con le canzoni dal tono e dal testo esplicito come Je t’aime… moi non plus di Serge Gainsbourg e Jane Birkin, o Love to love you babe di Donna Summer ma anche il teatro, con i musical Hair, Oh Calcutta, The Rocky Horror Show e il cinema d’autore con Novecento di Bertolucci o L’impero dei sensi di Oshima.
 
SEX & REVOLUTION! Immaginario, utopia, liberazione (1960-1977)
Dal 20 aprile al 17 giugno 2018
Luogo: Palazzo Magnani, Reggio Emilia
Info: info@fotografiaeuropea.it
Sito: www.fotografiaeuropea.it 
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100