Cerca nel sito
Mosaico, mostra, Scultura, Ravenna

A Ravenna la scultura in mosaico dalle origini a oggi

Al Mar si documenta il connubio tra scultura e mosaico dagli Aztechi a Fontana 

Mirko Basaldella 
StudioEsseci
Mirko Basaldella - Furore, 1944
l Museo d’Arte della Città di Ravenna, apre oggi al pubblico una mostra di ampio respiro sul rapporto tra la scultura e il mosaico, con l’intento di sondare e documentare la nascita, l’evoluzione di questo linguaggio e le differenti declinazioni del concetto di “tessera” da parte degli scultori a partire dagli anni Trenta del Novecento. In quegli anni, infatti, dopo che Gino Severini rinnova la pratica del mosaico in funzione della decorazione architettonica, si avviano le ricerche plastiche mosaicate di Lucio Fontana e Mirko Basaldella, tra i più geniali artisti del secondo Novecento italiano. L'esposizione intitolata MONTEZUMA, FONTANA, MIRKO. La scultura in mosaico dalle origini a oggi, si inserisce nell’ambito della V edizione della Rassegna Biennale di Mosaico Contemporaneo.
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo propone 140 opere che analizzano il rapporto tra scultura e mosaico. A partire dai grandi precursori Fontana e Mirko Basaldella che operarrono fra gli anni Trenta e Quaranta si percorre tutto il Novecento, grazie ad artisti come Zavagno e Licata, fautori della ricerca dei decenni seguenti soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo di materiali “non tradizionali”, il primo, e l’impiego delle tessere musive, lapidee o vitree, nel contemporaneo, il secondo. La mostra prosegue  con le opere di Antonio Trotta, Athos Ongaro e della Transavanguardia di Chia e Paladino, tutti artisti che, anche nei decenni seguenti, faranno della scultura mosaicata una ricerca non episodica, soprattutto grazie alle innovazioni tecniche e tecnologiche date dai nuovi materiali di origine sintetica, che hanno permesso il superamento dei limiti tradizionali. Presenti in mostra anche i designer Mendini e Sottsass che hanno operato alcune incursioni sperimentali nella scultura.
 
DA NON PERDERE
 
La mostra tiene conto anche del linguaggio musivo nella scultura che si evolve in differenti e metamorfiche declinazioni del concetto di “tessera”. È il caso delle sollecitazioni delle ricerche internazionali sui concetti di accumulo, assemblaggio parcellizzato e “poetica dell’oggetto” messi in campo dal Nouveau Realisme francese e poi dalla Nuova Scultura Britannica, per poi proseguire con elementi di spiccata originalità sino alle attuali generazioni, che lo impiegano in modo sempre più innovativo ed inatteso.
 
MONTEZUMA, FONTANA, MIRKO. La scultura in mosaico dalle origini a oggi
Dal 6 Ottobre al 7 Gennaio 2018
Luogo:  Museo d’Arte della Città di Ravenna
Info:  0544 482477
Sito: www.mar.ra.it 
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati