Cerca nel sito
Luigi Russolo, collezione, Venezia

A Portogruaro con Casa Russolo

A Palazzo Altan Venanzio una duplice veste per Luigi Russolo

Luigi Russolo 
Studioesseci
Luigi Russolo - Linee di forza, Forze della Folgore, 1912
A partire dallo scorso anno la dimora cinquecentesca, che già ospitava Il Centro Culturale con la Biblioteca Civica di Portogruaro, accoglie uno spazio interamente dedicato a Luigi Russolo. Si tratta di “Casa Russolo” vera e propria galleria permanente che presenta l’artista in una duplice veste. Ricordiamo che Russolo fu, insieme a Boccioni, Carrà, Severini, Balla, Marinetti il firmatario dei Manifesto della Pittura Futurista. L'artista iniziò la sua attività con una serie di incisioni veramente molto originali che lo vedono impegnato dal 1906 al 1913. Negli ultimi 10 anni di vita, ritiratosi sulle rive del Lago Maggiore, produsse una pittura paesaggistica e ritrattistica dichiaratamente ‘filosofica” che lui stesso definì “Classico Moderna”. Russolo, infatti, fu anche filosofo. La lunga elaborazione dei suo pensiero si può trovare nel trattato “Al di là della Materia” composto tra il 1934 e il 1938.
 
PERCHE' ANDARE
 
L’obiettivo di Casa Russolo è presentare al pubblico l’artista nella sua duplice veste non solo di pittore e incisore, ma anche e soprattutto di musicista, ruolo che gli ha assicurato una amplissima notorietà internazionale. Con la curatela di Boris Brollo, all'interno della casa sarà possibile ammirare l’intera raccolta delle lastre originali di tutte le sue incisioni, insieme ad un nucleo importante di suoi olii di proprietà del Comune di Portogruaro, e una documentazione multimediale della sua produzione, della sua originale vicenda personale ed artistica. Presente nella collezione anche una copia di uno degli strumenti da lui creati ovvero un Intonarumori della Collezione del prof. Pietro Verardo Lo strumento vuole così sottolineare il ruolo fondamentale di Russolo nella musica del Novecento.  A partire dal 1913, Russolo creò una serie di intonarumori, in grado di modulare i rumori mediante una leva che tendeva o rilasciava una membrana. Questi nuovi strumenti rivoluzionarono la tecnica musicale, riproducendo la grande varietà di suoni della città e delle macchine nella vita moderna.
 
DA NON PERDERE
 
Fra le opere presenti nella collezione permanente segnalamo, “Impressioni di un bombardamento”, “Linee di forza, Forze della Folgore”, “Sera”, “I tre Pini” e infine “Autoritratto”. Per quanto riguarda le incisioni ricordiamo che sono 42 di cui 9 double face. Le incisioni sono divise in diverse tipologie: ritratti, paesaggi, simbolismi, espressività futuristica, ricerca sulla luce. Ovviamente Luigi Russolo in queste incisioni guardava al clima simbolista europeo salvo poi orientarsi ai temi più cari del futurismo come le periferie industriali, simbolo della rottura col "passatismo" e la pazzia che riproduce il filosofo Friedrich Nietzsche. Negli interni sono chiari gli inflissi dell'amico Boccioni col quale condivideva i soggetti e l'idea poi futurista.
 
CASA RUSSOLO
Portogruaro, (VE), Palazzo Altan Venanzio 
Info: 0421277282 - biblioteca@comune.portogruaro.ve.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati