Cerca nel sito
Ingres, mostra, Milano

A Milano una grande mostra su Ingres

Palazzo Reale dedica una retrospettiva ad uno degli esponenti del Neoclassicismo

Jacques-Luis David
©Cherbourg-en-Cotentin, muséè Thomas Henry
Jacques-Luis David - Nudo maschile detto Patroclo, 1780
Apre oggi a Palazzo Reale di Milano la mostra Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone. L'esposizione non solo mette in scena i capolavori di Ingres ma propone inoltre uno straordinario incontro tra le diverse tendenze che compongono la modernità europea nella stagione del neoclassicismo, di cui anche Jacques Louis David (1748-1825) e Antonio Canova (1757-1822) sono stati i punti di riferimento. Nato nel 1780 nel sud-ovest della Francia, a Montauban, Ingres dimostra presto un talento straordinario per il disegno. Dal 1797 è a Parigi nella cerchia di David. Nel 1800 concorre per il prix de Rome e nel 1806, dopo aver completato il grande Napoleone in costume sacro, è finalmente a Roma, dove può approfondire gli studi e la passione per Raffaello. Inviato in Italia sotto l’Impero e poi coinvolto nei cantieri imperiali di Roma, Ingres decide di restare «italiano» fino al 1824, per tornare più avanti a dirigere Villa Medici.
 
PERCHE' ANDARE
 
Curato da Florence Viguier-Dutheil, il percorso espositivo presenta oltre 150 opere, di cui più di 60 dipinti e disegni del grande maestro francese, riunite grazie a prestiti internazionali da alcune delle più grandi collezioni di tutto il mondo. La mostra non solo intende presentare al pubblico italiano l’artista che più di ogni altro si è ispirato a Raffaello ma nello stesso tempo vuole restituire alla vita artistica degli anni a cavallo del 1800 la sua carica di novità e, per così dire, la sua “giovinezza conquistatrice”. Con una particolare attenzione a Milano, che ebbe un ruolo fondamentale. In una stagione di grande prosperità, la città fu fortemente rimodellata nei suoi monumenti, nei suoi spazi verdi e nelle infrastrutture urbane, a partire dalla nuova Pinacoteca di Brera. 
 
DA NON PERDERE
 
Nel corso della mostra il pittore delle odalische, nella sua modernità, svela anche la sua italianità, un’impronta che fa di lui una figura fondamentale della vita artistica prima, durante e dopo l’Impero
Considerato come un inclassificabile, Jean Auguste Dominique Ingres è innanzitutto un “rivoluzionario”. Realista e manierista al contempo, egli affascina tanto per le sue esagerazioni espressive quanto per il suo gusto del vero.
 
Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone
Dal 12 marzo al 23 giugno 2019 
Luogo: Milano, Palazzo Reale
Info: 199.15.11.21
Sito: www.mostraingres.it
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100