Cerca nel sito
Herbert Ferber, personale, Milano 

A Milano la scultura come metafora di un’idea

Da Lorenzelli arte una mostra sullo scultore espressionista astratto, Herbert Ferber 

Herbert Ferber 
Ufficio Stampa Emanuela Filippi / Eventi e Comunicazione
Herbert Ferber - Brattleboro I, 1971
È dedicata a uno dei principali scultori espressionisti astratti, Herbert Ferber (1906-1991), artista di fama internazionale, già attivo nella fervente New York degli anni Quaranta e Cinquanta. È la mostra “Scultura come metafora di un'idea” con cui Lorenzelli Arte riprende la stagione espositiva 2018/2019 richiamando l'attenzione su nomi talvolta inconprensibilmente sottovalutati, anche se presenti nelle collezioni dei più importanti musei del mondo. Il titolo della mostra, rappresenta un principio caro a Ferber secondo il quale la scultura deve avere la capacità di incarnare un processo mentale lucido e forte e quindi possedere valore di metafora che veicola qualità ideali astratte. Le sue sculture a partire dagli anni Cinquanta, dopo aver abbandonato completamente la figurazione, sono costituite da forme famigliari che vengono poi elaborate in composizioni quasi irriconoscibili.
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo presenta venti sculture e trenta disegni realizzati tra il 1952 e il 1985, anni della piena maturità dello scultore americano, mostrando al pubblico italiano l'acme della parabola artistica di uno degli attori fondamentali della “generazione eroica” di New York. Ferber, grande amico di Rothko, al quale era legato da convinzioni comuni nell'arte e nella politica, negli anni successivi alla seconda guerra mondiale fu un importante membro della New York School, il gruppo di artisti americani che ha aperto la strada all'espressionismo astratto. Ferber ha manifestato un costante interesse per la mitologia classica e l'inconscio cercando di esplorare forme archetipiche e senza tempo secondo uno dei percorsi tipici del gruppo di artisti di cui faceva parte, autentico punto d’innesco della “nuova tradizione” cosmopolita, aggressiva, dalle plurime radici ma di autentica identità americana.
 
DA NON PERDERE
 
In mostra meritano particolare attenzione meritano i disegni dell'artista, eseguiti in varie tecniche dall'acquarello alla penna e all'inchiostro, dal pastello alla tecnica mista e all'acrilico e su qualsiasi qualità di carta. I disegni offrono l'opportunità di un approfondimento sul processo creativo di Ferber che modella e mette in risalto le forme comunicando il senso del volume e dello spazio.
 
Herbert Ferber. Scultura come metafora di un’idea
Fino al 30 aprile 2019
Luogo: Milano, Lorenzelli Arte 
Info: 02.201914
Sito: www.lorenzelliarte.com 
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100