Cerca nel sito
Galliani, acqua, mostra, Leonardo

A Milano Galliani come Leonardo

All’Acquario Civico e alla Conca dell’Incoronata, una mostra mette in evidenza le affinità pittoriche di Omar Galliani con quelle di Leonardo

Omar Galliani<br>
© Luca Trascinelli
Omar Galliani - Dalle stanze di Ophelia, 2005
Inaugura oggi a Milano negli spazi dell’Acquario Civico e alla Conca dell’Incoronata il progetto espositivo curato da Raffaella Resch “Omar Galliani. Il disegno nell’acqua”. La mostra vede esposte all’acquario un nutrito corpus di opere dell’artista, dal 1979 ad oggi di cui molte inedite, mentre alla Conca un’installazione site specific esamina il rapporto fra acqua e opera. Ricordiamo che Omar Galliani tramite i suoi lavori crea un legame tra l’antico e il contemporaneo, tra l’arte e la multidisciplinarietà, traendo ispirazione da Leonardo, dalla storia di Milano e dall’attenta osservazione della natura e dell’uomo. Le due sedi, connesse al tema dell’acqua sono luoghi estremamente idonei per presentare le opere dell’artista, che da anni si esprime tramite questo elemento. Il progetto rientra in Expo in città, il palinsesto di iniziative che accompagna la vita culturale di Milano durante il semestre dell’Esposizione Universale.

Perché andare
Le opere del percorso espositivo dell’Acquario, allestito dall’Architetto Mario Botta, sono collocate in prossimità degli ambienti della struttura idrobiologica, in cui sono presenti i diversi ecosistemi acquatici, dalle sorgenti montane al mare. La selezione comprende lavori realizzati su svariati supporti, quali carta, legno di pioppo, tela gommata, rame e pietra, su cui l’artista interviene con tecniche personali e originali, dove l’acqua diventa una componente fondamentale, non solo come suggestione artistica, ma anche come medium espressivo col quale dilava disegni a matita, carboncino, sanguigna, inchiostro. Nelle sale del pian terreno trovano spazio le opere generate dall’immersione nel liquido, come Aquaticus Liber (1978), mentre al piano superiore sono presenti lavori incentrati sullo studio della simmetria e del riflesso su superficie liquida come nei quindici disegni inediti Il quaderno delle acque (1978-1979)

Da non perdere
Con l’installazione Aquatica. La memoria dell’acqua appositamente ideata per la Conca dell’Incoronata Galliani esprime significativamente il rapporto acqua e opera, che interagiscono in progress sotto gli occhi del visitatore. Si tratta di un grande polittico, formato da quattro tavole di pioppo di cui due realizzate a pennello con una miscela di grani di sale dell’Himalaya e albume che definiscono il volto di una donna con un’acconciatura che rimanda a modelli femminili leonardeschi. Grazie alla pioggia e agli agenti atmosferici, la natura definisce l’aspetto finale dell’opera e, paradossalmente, la sua dissoluzione. Il visitatore assiste così ad un evento di grande portata simbolica, in cui la perfezione formale del disegno di Galliani si fonderà e si dissolverà nell’acqua, intesa come principio rigeneratore, riprogrammatore dell’arte.

Omar Galliani. Il disegno nell’acqua
Dal 15 settembre all’11 ottobre 2015
Luogo: Acquario Civico di Milano e Conca dell’Incoronata, Milano
Info: 02 88 46 57 50
Sito: www.acquariocivicomilano.eu


CONSIGLI PER IL WEEKEND
 
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100