Cerca nel sito
mostre di fotografia a Milano Cartier Bresson

A Milano con Cartier-Bresson e gli altri

A Palazzo della Ragione Fotografia, una mostra racconta come i grandi fotografi internazionali hanno visto l’Italia da Cartier-Bresson a McCurry

Abelardo Morell
© Abelardo Morell - Courtesy of Edwynn Houk Gallery, New York
Abelardo Morell, San Marco. Venezia, 2007
Apre i battenti oggi nella città del Duomo “Henri Cartier-Bresson e gli altri – I Grandi fotografi e l’Italia”, una mostra che racconta come i grandi fotografi internazionali hanno visto l’Italia in un arco di tempo di quasi ottant’anni. Curata da Giovanna Calvenzi, la rassegna, divisa in sette ampie aree tematiche, all’interno delle quali si sviluppa una storia indiretta della fotografia e dell’evoluzione dei suoi linguaggi, chiude il percorso dedicato all’Italia voluto nell’anno di Expo 2015 e iniziato lo scorzo marzo, con la mostra dedicata ai fotografi italiani.

Perché andare
L’itinerario fra le 200 immagini sull’Italia, spesso autentiche icone, inizia con un autoritratto di Henri Cartier-Bresson e prosegue con, il reportage di Robert Capa al seguito delle truppe americane durante la Campagna d’Italia del 1943, segue l’elegante rilettura del mondo della fede affrontato da David Seymour e il fascino che un’Italia minore esercita su Cuchi White. La mostra continua con gli scatti di Herbert List, William Klein e Sebastião Salgado prima di passare alla fascinazione per la fotografia in bianco e nero con Claude Nori ed Helmut Newton. Le nostre città d’arte e cultura diventano poi terreno di interpretazione e di sperimentazione dei molti linguaggi contemporanei come quello di Abelardo Morell, Gregory Crewdson, Irene Kung. In mostra anche “linguaggio documentario” di  Paul Strand, Thomas Struth e Joan Fontcuberta, gli scempi architettonici documentati da Art Kane e infine Michael Ackerman che racconta invece in una lunga sequenza un doloroso incontro napoletano.

Da non perdere
Nel percorso espositivo numerosi autori rileggono il nostro Paese con sguardo positivo. È il caso di Joel Meyerowitz che racconta le luci magiche della Toscana oppure di Steve McCurry che a Venezia rimane affascinato dall’alchimia estetica che si crea tra le persone e l’ambiente, mentre Martin Parr sulla costiera Amalfitana, gioca con l’immagine dei turisti che si dedicano a ritrarre se stessi sullo sfondo di straordinari paesaggi. In mostra anche Nobuyoshi Araki, affascinato dalla città di Venezia, si fotografa con le maschere del carnevale e racconta in chiave soggettiva i suoi incontri ma anche Sophie Zénon che ripercorre la storia della sua famiglia, costretta a emigrare, affiancando i ritratti dei suoi nonni ai loro luoghi di provenienza e infine Elina Brotherus e i suoi autoritratti nel paesaggio che si ricollegano all’inizio dell’itinerario della mostra  allo stupefacente e modernissimo autoritratto di Henri Cartier-Bresson.

Henri Cartier – Bresson e gli altri. I grandi fotografi e l’Italia
Dall’11 novembre al 7 febbraio 2016 Data
Luogo: Palazzo della Ragione Fotografia, Milano
Info: 0243353535
Sito: www.palazzodellaragionefotografia.it

CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lombardia
  • Terme di Sirmione, benessere con vista
    Courtesy of©Terme e Grandi Alberghi Sirmione S.p.A. 

    Terme di Sirmione, benessere con vista

    Immersi in preziose acque salubri è possibile rigenerare mente e corpo e godere di una privilegiata vista sul Lago di Garda
  • Buon Ricordo: Petali di Cipolla con tortino di Patata
    Buon Ricordo

    Buon Ricordo: Petali di Cipolla con tortino di Patata

    La ricetta di questa settimana racconta due grandi eccellenze: la cipolla bionda di Cureggio e Fontaneto, in provincia di Novara, e la Patata di Oreno, in quel di Vimercate
Seguici su:
Black Friday
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati