Cerca nel sito
Inge Morath, mostra, Genova

A Genova gli scatti di Inge Morath

A Palazzo Ducale 170 foto e decine di documenti della fotografa austriaca

Inge Morath
© Fotohof archiv / Inge Morath Foundation / Magnum Photos 
Autoritratto, Gerusalemme, 1958. 
Per conoscere più da vicino e in modo più intenso, la straordinaria arte creativa e la profonda sensibilità della celebre fotografa austriaca Inge Morath, Palazzo Ducale presenta la grande retrospettiva. Inge Morath. La vita, la fotografia. Fino al 22 settembre sarà possibile ammirare gli scatti della fotografa austriaca, famosa in tutto il mondo perché fu la prima donna a lavorare per l’agenzia Magnum Photos in un mondo quindi che fino agli anni ‘50 era solo declinato al maschile. Inge Morath fu, infatti, capace di imporsi in un mondo prettamente maschile rompendo gli schemi sociali, che vedevano, negli anni ‘50, la donna solo come brava moglie e buona mamma.
 
PERCHE' ANDARE
 
Curata da Brigitte Blüml–Kaindl, Kurt Kaindl e Marco Minuz, l'esposizione si concentra non solo sulla sua ricca produzione fotografica ma soprattutto sulla sua vita, sulla sua sensibilità, sulla sua anima. Le oltre 170 immagini e le decine di documenti ci offrono la più ampia ed esaustiva panoramica sullo straordinario lavoro prodotto da Inge Morath, ripercorrendone l’intera carriera, ma anche regalando al visitatore curioso e appassionato, uno squarcio significativo sulla personalità così sensibile della fotografa austriaca. Negli scatti esposti  in mostra ritroviamo tutta la forza vibrante dei suoi reportage di viaggio, quello dedicato alla città di Venezia, e le immagini scattate lungo il fiume Danubio, ma anche i reportage realizzati in Spagna e in Russia, nell’Iran e in Cina, in  Romania e negli Stati Uniti d’America, e anche nella sua stessa terra natia, l’Austria.
 
DA NON PERDERE
 
Nelle immagini in mostra traspare la profonda umanità e sensibilità di Inge Morath, che è la cifra stilistica propria della sua arte. Le foto raccontano squarci della società che la circonda, sviscerandola quasi, ma allo stesso modo narrano molto della sua stessa anima, della sua visione umana. In esse si coglie il mondo che è intorno a noi e si legge tanto di lei. Si tratta di pagine di un intimo diario segreto, che è, poi, la sua stessa vita e come lei stessa scrive: “La fotografia è essenzialmente una questione personale: la ricerca di una verità interiore”. Che si trattasse di persone comuni o personaggi pubblici il suo interesse era identico e s’indirizzava sempre verso l’intimità di ciascuno.
 
Inge Morath. La vita, la fotografia
Fino al 22 settembre 2019 
Luogo: Genova, Palazzo Ducale - Loggia degli Abati
Info: 010 817 1600
Sito: www.palazzoducale.genova.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Liguria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati