Cerca nel sito
Spoerri, monografica, Carrara

A Carrara la dura scelta di Spoerri

La città toscana rende omaggio a uno dei maggiori artisti del nostro tempo con una doppia mostra che esprime la complessità del sentire contemporaneo.

La Tavola Caduta
Ufficio Stampa Monica Zanfini
Daniel Spoerri - La tavola caduta 
S'intitola “ Daniel Spoerri. Una dura scelta” la doppia mostra con la quale la città di Carrara rende omaggio a uno dei maggiori artisti del nostro tempo. Nato il 27 marzo 1930, Spoerri deve la sua fama di artista soprattutto ai cosiddetti tableaux-pièges, realizzati a partire dagli anni Sessanta. La sua carriera è iniziata come ballerino nella Berna degli anni Cinquanta. In seguito si è fatto un nome come ristoratore (anni Settanta) e come fondatore della Eat Art, inaugurando la Eat Art Gallery di Düsseldorf e dando vita ai suoi numerosi banchetti. Negli anni Novanta ha realizzato un grande parco di sculture, che dal 1997 è diventato una fondazione: il Giardino di Daniel Spoerri a Seggiano nella Toscana meridionale. Dal 2009 è aperto l'archivio  Ausstellungshaus Spoerri / Hadersdorf am kamp (in Austria).
 
Perchè andare 
L’esposizione, curata da Luciano Massari è allestita in due prestigiose sedi del CAP-Centro Arti Plastiche e dell’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti.  Nella prima sono esposte una quarantina di opere che percorrono 40 anni di carriera dell’artista fra cui i tableaux- pièges (“quadri trappola”), ottenuti da assemblaggi di oggetti di uso quotidiano incollati a supporti e ribaltati nell'orientamento: si tratta di composizioni casuali di residui di cibo e stoviglie usate, intrappolati nella resina e disposti in verticale come quadri. In mostra anche fusioni in bronzo ed opere dalle serie “Histoire des Boîtes à Lettres” e “Investigations Criminelles”. L’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti accoglie, invece, l’installazione “L’ombelico del mondo” una grande composizione con cui l’artista rianima la figura mitica dell'unicorno e che diventa il fulcro di un percorso scultoreo all’aperto, lungo l’asse di Via Verdi, che collega le due sedi espositive.
 
Da non perdere
Fra le opere delle due sedi segnaliamo “La catena genetica del mercato delle pulci”, un’opera del 2000, nella quale Spoerri mostra, cristallizzandole, le sue passioni di collezionista, attraverso un’installazione costituita da oggetti acquistati nei “mercati delle pulci” di tutto il mondo ma anche le “Ultime Cene”, 14 tavole/lapidi in marmo, trattato con ossidi di ferro,  dedicate a diversi personaggi storici ( da Ötzi a Marcel Duchamp ), sulle quali spicca, per maggiori dimensioni, la cena di Cristo. Nel percorso scultoreo si ritrovano invece le installazioni “La colonna democratica” e “La morte falciante.
 
Daniel Spoerri / Una dura scelta
Fino all'11 settembre 2016
Luogo: Centro Arti Plastiche e Accademia di Belle Arti, Carrara (MS)
Info: 0585 779681
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati