Cerca nel sito
Man Ray, mostra, Bari

A Bari con il Dadaismo di Man Ray

Al Castello di Conversano in mostra 100 opere dell'uomo infinito

Man Ray
www.fondazionemarconi.org
Man Ray – Immagine guida
"Man Ray: L'uomo infinito", è il titolo di una mostra allestita nel Castello di Conversano che fino  al 19 novembre presenta circa 100 opere, tra dipinti, disegni, fotografie, sculture, litografie e oggetti d'arte del celebre artista nato a Philadelfia, nel 1890 e morto a Parigi nel 1976. Il titolo della mostra  tratto dall’opera esposta nel percorso “l’Homme Infini”, del 1970, contiene in sé tutto il senso della complessità e profondità della ricerca artistica di Man Ray, e sembra voler suggerire di gettare uno sguardo sull’amplissima produzione di questo artista nella sua totalità.
 
PERCHE' ANDARE
 
Curata da Vincenzo de Bellis con Eugenia Spadaro la mostra è suddivisa in otto aree tematiche che, in ordine cronologico, analizzano i diversi stili e le differenti tecniche con le quali l’artista si è cimentato nel corso di tutta la sua vita. Il percorso espositivo inizia con le opere del primo periodo americano che ben illustrano la molteplicità di tecniche e mezzi espressivi impiegati dall’artista, la cui attività, versatile e multiforme, si sviluppa già sul duplice binario di fotografia e pittura. La mostra prosegue esaminando il sodalizio artistico tra Man Ray e Marcel Duchamp che ha dato la luce a opere di fondamentale importanza per entrambi, prima di passare alle due sezioni che sottolineano la caratteristica dell'artista di  ritrarre le persone che lo ispiravano, tra cui i suoi tanti amici artisti, se stesso e le sue muse e modelle. Nella sezione Dadaismo ed avanguardie si mette in luce l'adesione dell'artista ad uno dei movimenti più rivoluzionari dell'arte del novecento, il Dada, che avrà come funzione principale quella di distruggere la concezione ormai vecchia e desueta dell’arte, stravolgendone tutti i canoni convenzionali, in favore di una totale e irriverente libertà espressiva.
 
DA NON PERDERE
 
Presenti in mostra anche i lavori realizzati tramite tecniche sperimentali come i  'rayographs', immagini fotografiche ottenute poggiando gli oggetti direttamente sulla carta sensibile che viene poi impressionata senza l’uso della macchina fotografica e poi ancora l'album “Fifty Faces of Juliet” chiarissimo omaggio alla moglie e compagna di vita dell’artista e i lavori del ritorno alle origini della sua produzione.
 
Man Ray: L'uomo infinito
Fino al 19 novembre 2017
Luogo: Castello di Conversano, (BARI)
Info: 080 495 1228
Sito: www.fondazionemarconi.org
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Puglia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati