Cerca nel sito
San Giuliano Viterbo etruschi

Viterbo, nuove scoperte dal passato etrusco

Dal sito di San Giuliano emergono nuove testimonianze archeologiche di grande valore, etrusche e medievali

Il borgo di Barbarano romano
istockphotos
Barbarano romano
PERCHÉ SE NE PARLA
Sono numerosi i siti archeologici di origine etrusca nella Tuscia viterbese, ma su quello di San Giuliano, frazione di Barbarano Romano, l’attenzione è particolarmente alta. Perché le campagne di scavi (una da poco conclusa) continuano a riportare alla luce preziose testimonianze del passato, arricchendo il sito già straordinariamente ricco. Dalla necropoli etrusca di San Giuliano sono emerse nuove tombe a camera, con numerose ceramiche e corredi funerari al loro interno. Mentre gli scavi relativi a quello che era il centro dell’insediamento in epoca medievale hanno riportato alla luce edifici, cappelle con sepolture, e numerosi oggetti risalenti ad un’epoca inclusa tra il 100 e il 1200.
 
PERCHÉ ANDARE
La necropoli di San Giuliano è visitabile, e si trova all’interno del Parco Marturanum, dove è possibile ammirare uno dei più interessanti parchi archeologici di epoca etrusca. In un affascinante contesto naturalistico, si può passeggiare tra le tombe rupestri di varie epoche tipologie (tombe a pozzo, tumuli, tombe arcaiche). Le necropoli circondano una rocca le cui possenti mura hanno difeso per secoli l’abitato etrusco, divenendo poi i confini difensivi dell’insediamento medievale di Marturanum, abbandonato nel 1250 circa. È possibile ammirare i resti di una suggestiva chiesa romanica costruita in epoche successive e un romitorio impiegato dagli eremiti. Non mancano reperti romani, come i bagni scavati nel tufo e resti di un tracciato. 
 
DA NON PERDERE
Insomma, quello di San Giuliano/Marturanum è un sito estremamente ricco ed interessante, testimone di una straordinaria stratificazione storica. Ma per approfondire il tema, è d’obbligo una visita al Museo delle Necropoli rupestri di Barbarano Romano, dove presto saranno esposti molti dei reperti emersi dagli scavi recenti. Rari manufatti e frammenti storici delle necropoli e degli insediamenti circostanti, ma anche testimonianze preistoriche, raccontano la storia di un sito abitato da millenni. Inoltre l'attuale Barbarano Romano è un borgo pittoresco che vale la pena visitare.
 
PERCHÉ NON ANDARE
Se c’è un motivo per non visitare le necropoli di San Giuliano è solamente il fatto che, a breve distanza, ce ne sono di più eclatanti, più grandi e suggestive. Pensiamo ad esempio a Cerveteri, a Tarquinia, a Norchia. Ma tutte meritano certamente una visita. Inoltre, le necropoli di San Giuliano hanno subito diversi danneggiamenti negli anni.
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati