Cerca nel sito
Svezia Uppsala scoperta archeologia

Svezia, riemergono navi sepolcrali vichinghe 

Un ritrovamento del genere è raro nel paese

Uppsala, Svezia
iStock
Uppsala, Svezia
PERCHE' SE NE PARLA
Un team di archeologi ha scoperto due navi sepolcrali vichinghe nella municipalità svedese di Uppsala, in Svezia. Un ritrovamento del genere è raro nel paese. In effetti, secondo i ricercatori, solo una decina di scoperte di questo tipo sono state fatte fino ad oggi nella nazione scandinava. Anche se non è chiaro quando questa sepoltura abbia avuto luogo, le navi più gravi di questo tipo provengono dall'età vichinga della storia scandinava (793 – 1066 d.C.) o dell'era immediatamente precedente, che è conosciuta come il periodo Vendel (500-793 d.C.)
 
PERCHE' ANDARCI
Le due navi, che gli esperti definiscono scoperta "sensazionale", sono state scavate nel villaggio di Gamla Uppsala, lo scorso autunno. Questa fu la residenza dei re svedesi della leggendaria dinastia degli  Ynglingar:  le più antiche fonti scandinave come lo Ynglingatal e la Gutasaga si riferiscono infatti  ai sovrani di Svezia come "Re a Uppsala”.
 

DA NON PERDERE
Uppsala, vicinissima al sito in questione, è sede della più antica università della Scandinavia, fondata nel 1477. Carlo Linneo, uno dei più noti studiosi che la frequentò, visse in città per molti anni. Sia la sua casa sia il suo giardino possono essere visitati ancor oggi.  Dipende dall’università l'orto botanico, l'osservatorio astronomico e la Kungliga Akademiska Kapellet. 

Nonostante l’incendio del 1702 e le demolizioni degli anni Sessanta e Settanta del Novecento, che hanno interessato questa come altre città scandinave, sono rimasti in piedi molti edifici storici. Tra questi, la cattedrale, costruita in stile gotico, una delle più grandi del nord Europa, e il castello reale del XVI secolo. Importante anche la Biblioteca Carolina Rediviva.  Essa custodisce il Codex Argenteus, un manoscritto del VI sec. contenente la traduzione del Nuovo Testamento in lingua gotica. Il testo è scritto in alfabeto mesogotico, con inchiostro d'argento, da cui il nome di Bibbia d'argento, su carta colorata di porpora.
 
PERCHE' NON ANDARCI
La stagione fredda dura 4 mesi, dal 17 novembre al 18 marzo, con una temperatura massima giornaliera media inferiore a 3 °C. Il miglior periodo dell'anno per visitare l’area di Uppsala è da fine giugno a metà agosto. La visita al sito è sconsigliata a chi soffre di agorafobia, per gli spazi sterminati del paesaggio svedese. 

COSA NON COMPRARE
La lavorazione del legno e della lana caratterizzano l’artigianato non solo locale, ma della Svezia in generale. Gli oggetti tipici sono di questi due materiali. Da bandire, invece, nonostante la loro presenza non infrequente, souvenirs in vetro e di cristallo, meno legati al folklore nordico. 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati