Cerca nel sito
Sutri Viterbo Lazio matrimonio Tuscia

Sutri, il sì di Martina Stella 

La piccola città del viterbese accoglierà il matrimonio dell'attrice con il procuratore Andrea Manfredonia 

Sutri, Viterbo, Tuscia
Courtesy of ©Wikipedia
Sutri
PERCHE' SE NE PARLA Si celebrerà tra poche ore a Sutri, in provincia di Viterbo, il matrimonio tra Martina Stella e il procuratore Andrea Manfredonia. In un’intervista rilasciata al settimanale ''F'' ha rivelato: "Ho scelto una chiesetta semplice, nel bosco, vicino al casale di Andrea. Come cornice del matrimonio ho scelto la casa delle vacanze di Andrea, una villa a Sutri a due passi da Roma dove abbiamo trascorso tanti bei momenti e dove Ginevra ha imparato a nuotare. Emana un'energia molto forte, è circondata da un parco immenso, mi riporta ai colori e agli odori della mia campagna toscana. Rappresenta la nostra fuga''.
 
PERCHE’ ANDARCI Sutri sorge su un imponente rilievo di tufo che domina la via Cassia. Le sue origini sono molto antiche, probabilmente risalenti all'età del bronzo. La sua fondazione è, secondo la leggenda, da attribuirsi ad un antico popolo di navigatori orientali, i Pelasgi. Ma c'è anche chi rimanda a Saturno, che appare a cavallo con tre spighe di grano in mano nello stemma ufficiale del comune. Una delle sue principali attrazioni é la chiesa di Santa Maria Assunta, sita nel borgo antico della città, sede episcopale fino al 1986 e oggi concattedrale della diocesi di Civita Castellana.
 
DA NON PERDERE  Da visitare la Cappella di Santa Maria del Tempio o Cappella dei Cavalieri di Malta, Chiesa del grande Ordine Templare risalente alla metà del 1200, posta sulla Via Francigena. Nonché la necropoli, complesso monumentale con 64 tombe visibili dalla via Cassia e risalenti al primo secolo a.C.  Imperdibile é il Mitreo, tomba etrusca, tempio pagano dedicato al dio mitra, chiesa cristiana dedicata dapprima a S. Michele Arcangelo e poi alla Madonna con il Bambino: racchiude oltre duemila e seicento anni di storia. Infine c'è l'Anfiteatro romano, risalente ad un periodo compreso tra la fine del II secolo ed il I secolo, interamente scavato nel tufo. 
 
PERCHE’ NON ANDARCI Trattandosi di un piccolo paese, seppur sicuramente interessante e meritevole di visita, non si raggiunge facilmente. Ci si può arrivare in auto da Roma o da Viterbo percorrendo la via Cassia o tramite la Strada Provinciale 83 Beccacceto, a Ronciglione. Oppure in treno tramite la ferrovia regionale FR3 Roma-Cesano-Viterbo, fino alla stazione di Capranica-Sutri. Ma poi serve un ulteriore trasferimento.
 
COSA NON COMPRARE Lasciate stare magliettine e cappellini: Sutri è ancora oggi legatissima agli antichi sapori e ad antichissime ricette. Il fagiolo "della regina" è il suo prodotto tipico d'eccellenza, legato alla famosa sagra di settembre.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati