Cerca nel sito
Perù Moche rovine

Perù, trovati i resti di una 'ricetta' rituale

Un piatto Moche dagli ingredienti decisamente poco comuni torna alla luce dopo 1300 anni 

Moche
istockphotos
Huaca de la Luna
PERCHé SE NE PARLA
Non capita spesso di trovare resti di cibo millenari, e ancora meno di ritrovarli assemblati in una ricetta piuttosto particolare come è accaduto presso il sito di Wasi Huachuma, nel nord del Perù. Quello che gli archeologi hanno rinvenuto scavando presso un'abitazione di circa 1300 anni fa è addirittura uno stufato, contenuto nella sua pentola, composto da ingredienti comuni come mais, fagioli, patate, accompagnati da altri più 'inusuali' dai granchi alle foglie di coca, passando per teste di lama e porcellini d'india. Ma oltre alla ricca - e poco appetitosa - ricetta ciò che ha sorpreso gli studiosi è che la pentola è stata sepolta: lo stufato non serviva per essere mangiato, ma aveva un evidente ruolo rituale, visto che è stato posizionato sotto il pavimento dell'edificio costruitovi sopra.
 
PERCHé ANDARE
La scoperta è avvenuta nella regione nord occidentale del Perù che per circa 6 secoli è stata la culla della civiltà Moche. Lo stufato è tornato alla luce in un piccolo sito della valle del Jaquetepeque, zona nota per gli insediamenti antichi e per i siti naturalistici, incluse molte aree costiere. La civiltà Moche visse in queste zone semi desertiche affacciate sull'Oceano Atlantico, e i loro insediamenti sono caratterizzati dalle costruzioni in adobe che rendono particolarmente interessante da visitare la provincia di Trujillo. Eredità storica importante dei Moche sono anche le sculture ceramiche rosse e arancioni, spesso rappresentanti volti umani (e non di rado scene erotiche) conservate nei musei archeologici del paese, in particolare presso quello di Lima. 
 
DA NON PERDERE
Probabilmente il più importante lascito della civiltà Moche sono i templi Huaca del Sol e Huaca de la Luna. Mentre il primo è stato quasi completamente saccheggiato dai conquistadores, il secondo conserva ancora numerose incisioni, lavorazioni ceramiche e affreschi. Si tratta di due imponenti strutture in adobe, che, all'epoca della loro costruzione, erano probabilmente le più grande nelle Americhe. Si trovano a pochi chilometri dalla città di Trujillo.
 
PERCHé NON ANDARE
Pur essendo ricca di siti archeologici, questa zona del Perù non è la più gettonata dai visitatori. E se da un lato questo ne conserva l'autenticità, dall'altro evidenzia come questi siti - sia archeologici che naturalistici - siano decisamente meno eclatanti e pittoreschi di molti altri luoghi d'interesse del Paese. Basta menzionare Nazca, Machu Picchu, Cuzco per averne un'idea. 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Perù
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100