Cerca nel sito
Lago Titicaca Tiwanaku archeologia Bolivia

Oggetti rituali emergono dal lago Titicaca

Nella parte boliviana del grande lago una scoperta subacquea legata al popolo Tiwanaku

Tiwanaku Bolivia
istockphotos
Rovine di Tiwanaku Bolivia
PERCHÉ SE NE PARLA
La scoperta è avvenuta 6 anni fa, ma solo oggi i ricercatori ritengono di essere riusciti ad interpretarla. Le dozzine di oggetti rinvenuti sul fondo del Lago Titicaca, in Bolivia, sono testimonianza di una religione professata dai Tiwanaku. Oggetti d’oro, ornamenti, vasellame, pietre, ossa di animali, medaglioni che testimoniano come l’Isola del Sole, al centro del grande lago, ospitasse luoghi sacri utilizzati per celebrazioni rituali. Gli oggetti sono stati ritrovati in corrispondenza di un reef nei pressi dell’isola, chiamato ree fi Khoa, e, anche se non è chiaro come siano finiti sul fondo del lago, sono una chiara testimonianza di come l’aspetto religioso fosse un importante sfaccettatura della comunità Tiwanaku, vissuta tra gli attuali Cile, Perù e Bolivia tra il 500 e il 1000 d.C. circa. In verità non sono molte le tracce di questa antica civiltà, anche se la sua espansione territoriale denota una significativa forza militare e un evidente influenza politica, economica, culturale. Fu un vero e proprio impero, la cui fama è però marginale rispetto ad altre popolazioni del centro-sud America.
 
PERCHÉ ANDARE
Il Lago Titicaca è una delle principali attrazioni dell’intero Sudamerica. Si trova ad un’altitudine di oltre 3800 metri, e con i suoi oltre 8000 chilometri quadrati di superficie si trova in parte in Bolivia e in parte in Perù. Al suo interno sono presenti diverse isole, come la Isla del Sol protagonista della scoperta. È lei la più grande isola del lago, e storicamente ha ospitato numerose popolazioni indigene. Fu abitata anche dagli Inca, i quali hanno lasciato testimonianze archeologiche e i peculiari terrazzamenti per coltivare, utilizzati ancora oggi. L’isola del Sole è anche nota per essere un luogo mistico, legato a miti e leggende.
 
DA NON PERDERE
Se vi interessa la storia dei Tiwanaku proprio sulle rive del lago si trova l’omonima località, un sito archeologico dove ammirare le rovine megalitiche della misteriosa popolazione. Si tratta di un sito molto esteso, dove le principali protagoniste sono le enormi ‘porte’ delle cinte murarie e i templi con le numerose iscrizioni e bassorilievi. Purtroppo nei secoli l’antica città è stata spesso depredata delle sue ricchezze, ma attualmente si sta lavorando ad ulteriori ricerche e lavori di restauro che le diano la meritata attenzione. 
 
PERCHÉ NON ANDARE
Non è esattamente Machu Pichu: Tiwanaku può essere una piacevole visita se si vuole fare una gita giornaliera da La Paz, o se si vuole visitare il Lago Titicaca sul versante boliviano. Non è certo una meta ultima di un viaggio nel paese. Il sito è interessante per gli appassionati di storia, ma ancora poco esplorato e negli anni è stato pesantemente depredato dei suoi tesori.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Bolivia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati