Cerca nel sito
Troia Turchia Cannakkale

Nuove scoperte nell’antica Troia

La mitica città dell’Asia Minore non si è ancora del tutto svelata

Troia
istockphotos
Cavallo di Troia
PERCHÉ SE NE PARLA
Dagli scavi presso il mitico sito di Troia è tornato alla luce un nuovo santuario presso la porta sud della città risalente al periodo arcaico. La scoperta offre un nuovo tassello alla composizione del complicato puzzle che è la storia di questa città, attorno alla quale ruotano alcuni dei poemi epici e dei racconti mitologici più famosi del mondo. Nella zona del santuario sono anche stati trovati alcuni piccoli manufatti in terracotta, che sembrano essere dei ‘souvenir’ della città, come se già 2500 anni fa essa fosse una meta popolare tra i viaggiatori. Inoltre, i resti tornati alla luce raccontano nuovi dettagli sull’incontro tra la civiltà Ittita e la cultura anatolica.
 
PERCHÉ ANDARE
Il sito dell’antica città di Troia, Patrimonio Unesco, ha ben 4000 anni di storia da raccontare. La città visse ben 10 fasi di occupazione, a partire da 2500-3000 anni a.C. fino all’epoca bizantina nel XIII e XIV secolo (periodo in cui non era altro che una piccola sede vescovile). Nel mezzo, secoli e secoli di civiltà fiorenti, dagli Ittiti ai Romani, ma è sicuramente la mitica guerra tra Achei e Micenei ad aver reso Troia celebre in tutto il mondo. O, per meglio dire, la narrazione che Omero ne ha fatto nell’Iliade. Tuttavia la storiografia suggerisce che il sommo poeta (e molti altri dopo di lui) abbia attinto da fonti storiche ma abbia ampiamente romanzato le vicende della Guerra di Troia. 
 
DA NON PERDERE
L’antica Troia si trova nella provincia di Cannakkale, che si affaccia sullo Stretto dei Dardanelli. Qui l’Asia incontra l’Europa, e l’omonima città è un ottimo punti di partenza per visitare alcuni dei luoghi più emblematici della regione, storicamente molto ricca. Oltre alle rovine di Troia infatti si possono visitare i campi di battaglia di Gallipoli, scenario di una delle più grandi battaglie della Prima Guerra Mondiale, e i suggestivi cimiteri di guerra. Inoltre, nel centro di Cannakkale non manca una ricostruzione del mitico Cavallo di Troia. 
 
PERCHÉ NON ANDARE
Il sito archeologico di Troia è certamente una visita imperdibile per gli appassionati di storia e di letteratura greca. Tuttavia potrebbe essere piuttosto deludente, in quanto non tutte le sue parti (per usare un eufemismo) sono ben conservate. Gli altri siti citati della provincia di Cannakkale sono strettamente legati alla Grande Guerra, e sono interessanti solo per chi conosce bene quel periodo storico. 
 
COSA NON COMPRARE
Difficile cedere alla tentazione di un cavallo di Troia formato modellino. Se proprio lo desiderate, almeno optate per un pezzo di artigianato anziché le dozzinali riproduzioni di scarsissimo valore. 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Turchia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati