Cerca nel sito
Mosca russia Scoperta Archeologia

Mosca, dissotterrato un rifugio sotterraneo del XVI sec

La stanza si trova sotto la cinta muraria, un tempo lunga 2.5 chilometri, con 12 torri di guardia

Mosca
iStock
Mosca
PERCHE' SE NE PARLA
Scoperto a Mosca un probabile rifugio sotterraneo risalente ai tempi di Ivan il Terribile per consentire ai moscoviti di spiare i nemici che entravano in città. La struttura, composta da stanza e gallerie, risale al XVI secolo. Potrebbe essere stata costruita "da Elena Glinskaya, la madre di Ivan il Terribile, che ha guidato la Russia negli anni ‘30 del 1500", secondo quanto afferma il capo archelogo Leonid Kondrashev. 
 
La stanza si trova sotto la cinta muraria, un tempo lunga 2.5 chilometri, con 12 torri di guardia, che proteggeva la città dai Tatari e dai Polacchi. L'ultimo utilizzo risale al XVII secolo, quando le truppe polacche occupavano il quartiere di Kitay-gorod. "La maggior parte degli artefatti ritrovati sono ceramiche del XVIII e XIX secolo: frammenti di tazze, ciotole, e persino un piatto di ceramica in buono stato", specifica il team di ricerca. 
 
PERCHE' ANDARCI 
Mosca è la città più popolosa in Europa; nel  mondo, invece, risulta la settima. Vanta, secondo quanto asserisce Forbes 2013, il più alto numero di milionari residenti nel mondo. Secondo il Mercer, poi, occupa il nono posto nella classifica di quelle più costose al mondo. E’ sede della Torre di Ostankino e della Mercury City Tower. Entrambe vantano un primato in Europa: la prima come la struttura più alta, la seconda come il più alto grattacielo. Abbastanza importante è il suo patrimonio architettonico grazie alla Cattedrale di San Basilio, rinomata per le sue eleganti cupole a cipolla e grazie ancora alla Cattedrale di Cristo Salvatore e alle Sette Sorelle.
 
DA NON PERDERE 
La Piazza Rossa, già Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, è la piazza più importante della città. Qui è collocato, oltre alla Chiesa di San Basilio, il Cremlino, una cittadella fortificata del XII secolo, posta sulla collina Borovickij. A pochi metri di distanza è situato il famoso Mausoleo in cui giacciono le spoglie mortali di Vladimir Il'ic Ul'janov, detto Lenin, capo della Rivoluzione Sovietica, deceduto nel 1924. Degna di nota è ancora la Galleria Tret'jakov, sicuramente uno dei musei d'arte più importanti. 
 
PERCHE' NON ANDARCI   
L’essere una città tra le più costose, addirittura per alcuni, la più cara al mondo, può ritenersi, indiscutibilmente, una ragione più che sufficiente per non puntare alla capitale della Russia. Giunge a superare addirittura Tokyo
 
COSA NON COMPRARE 
Attualmente, tra i gadget più in voga tra i turisti, devono essere citate le miniature della Piazza Rossa. Sembra, addirittura, che, nei suoi confronti, la più classica matrioska possa passare in secondo piano. Comunque, entrambe le soluzioni risultano un po' kitsch. Ma la famosa bambolina di plastica suscita ancora più terrore.
  
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Russia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati