Cerca nel sito
Messico Scoperta Archeologia

Messico, il tempio dedicato al misterioso "dio scorticato"

Per millenni si è cercato qualcosa dedicato al celebre Xipe Totec, un antichissimo dio preispanico della fertilità...

Tehuacán, Messico
Wikipedia
Tehuacán, Messico
PERCHE' SE NE PARLA
Scoperto in Messico un tempio, il primo mai rinvenuto, dedicato al famoso "Signore scorticato", un dio preispanico della fertilità, raffigurato come un cadavere umano rivestito di pelle. La scoperta dell'Istituto nazionale di antropologia e storia del Messico (Inah) risale ai recenti scavi effettuati nella zona archeologica di Ndachjian-Tehuacan, nello Stato di Puebla. Questo dio fu uno dei più importanti dell’epoca preispanica, ma non era mai stato rinvenuto qualcosa associato al suo culto. Finora. Gli esperti hanno infatti trovato due sculture in pietra a forma di teschio, alte circa 70 centimetri e pesanti circa 200 chilogrammi, e una statua, sempre in pietra, raffigurante proprio Xipe Totec. Questo aveva una mano in più che penzolava da un braccio, a dimostrazione che il dio indossasse la pelle di una vittima sacrificale. 

PERCHE' ANDARCI
La città di Tehuacan propone diverse e interessanti attrazioni turistiche. Da visitare innanzitutto le gallerie sotterranee di Peñafiel e Garci Crespo Natural Springs, in cui viene prodotta la famosa "Agua Tehuacan". Ma ci sono anche l'ex Convento di San Francisco, un complesso monastico del XVI secolo; il Museo di Mineralogia, che ospita la collezione privata di Don Seferino Romero, comprendente opere d'arte e pezzi scientifici quali pietre lunari, minerali fossili e meteoriti; il Cactus Botanical Garden, a 30 minuti dalla città, nella zona sud della valle di Tehucan.

DA NON PERDERE
Imperdibile è il museo della zona archeologica di Ndachjian Tehuacan, che si prefigge l'obiettivo di raccontare la storia della città, durante il periodo post-classico mesoamericano. È diviso in tre sezioni tematiche: architettura, religione e cultura/commercio. Presenti non solo informazioni, schede e animazioni 3D, ma anche 50 reperti archeologici sui culti religiosi e 35 pezzi che raccontano l'artigianato locale e quello di importazione.

PERCHE’ NON ANDARCI 
Come ricorda il sito della Farnesina, l’area dello Stato di Puebla è stata recentemente teatro di scontri a fuoco tra forze di sicurezza e gruppi dediti al fenomeno diffuso dei  furti di idrocarburi. Inoltre l’attività del vulcano Popocatepetl va monitorata costantemente. E potrebbe causare problemi per i voli che coinvolgono l’aeroporto di Puebla e di Cittá del Messico, a causa della presenza di cenere vulcanica nell’aria.

COSA COMPRARE 
In Messico è tutto all’insegna del colore: dalle maschere tribali ai piattini in ceramica, dai sottopentole ai vasi in porcellana. Poi ci sono i teschi, meno macabri del solito, grandi cappelli in paglia e bambole con vestiti tradizionali. Trovare qualcosa di brutto è difficile. Fino a quando non vedrete i fastidiosi braccialetti colorati personalizzati con il nome. Ed è subito anni Ottanta.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Messico
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100